A caccia del poker di vittorie con il Lecce

I precedenti sorrido ai partenopei che nelle ultime sette sfide contro i salentini in serie A, hanno vinto cinque volte, con le ultime tre consecutivamente. Gattuso ha praticamente recuperato tutti i calciatori della rosa, e quindi per la prima volta avrà l'imbarazzo della scelta

0
219

Il Napoli punta al poker di vittorie contro il Lecce, sospinto da oltre 50 mila spettatori che testimoniano il ritrovato entusiasmo, dopo il momento di crisi generale che aveva colpito gli azzurri. I precedenti sorrido ai partenopei che nelle ultime sette sfide contro i salentini in serie A, hanno vinto cinque volte, con le ultime tre consecutivamente. Gattuso ha praticamente recuperato tutti i calciatori della rosa, e quindi per la prima volta avrà l’imbarazzo della scelta. C’è da capire la condizione fisica di quegli elementi reduci da problemi fisici. Koulibaly, Allan e Maksimovic sono abili e arruolabili, ma spetterà al tecnico calabrese decidere se gettarli subito nella mischia. Le alternative ci sono, ma la voglia di poter schierare i big è fortissima. Nel 4-3-3 azzurro dovrebbe tornare al suo ruolo naturale Di Lorenzo, che quindi slitterà a destra con Hysaj che potrebbe beneficiare di un turno di riposo. A sinistra confermato Mario Rui, mentre al centro accanto a Manolas dovrebbe esserci Koulibaly. L’altra novità ci sarà in mediana dove il brasiliano Allan è pronto a riprendersi il posto, per completare il terzetto con Zielinski e Demma, confermato nel ruolo di regista. In attacco altro avvicendamento, sempre sulla corsia di destra con Callejon che lascerà il posto a Politano pronto ad esordire dal primo minuto con la maglia azzurra. L’ex Inter completerà il tridente che vedrà la riconferma di Milik al centro e di Insigne a sinistra. Panchina, quindi, per Mertens e per Fabian Ruiz, oltre che per il neo acquisto Lobotka. Liverani si affida al classico 4-3-1-2 con Vigorito tra i pali, difesa a quattro con Rispoli, Rossettini, Lucioni, Donati. I mediana la linea a tre vedrà Deiola, Petriccione e il neo acquisto Barak, con Mancosu trequartista alle spalle della coppia formata da Falco e Lapadula.