A Cetara una strada alla memoria del medico Luca Vuolo

A vent'anni dalla morte, l'intitolazione per ricordare la figura dell'illustre ginecologo legatissimo alla comunità dei cetaresi e benefattore della popolazione

0
191

A vent’anni dalla sua scomparsa, l’Amministrazione comunale di Cetara ha voluto rendere omaggio, nel giorno della sua nascita che ricade l’1 Aprile, al compianto dottore Luca Vuolo, illustre medico concittadino, intitolandogli una strada che, da ora in poi, sarà per tutti “Via Luca Vuolo”, proprio nei pressi di quella che fu la sua abitazione. Il medico che ha dedicato la sua intera vita alla professione di ginecologo, continuando ad esercitarla anche quando, ormai, era gravemente ammalato, non ha fatto mai mancare il suo aiuto e la sua rassicurante presenza alle donne in procinto di partorire.
“È sempre un orgoglio poter intitolare una strada del nostro Comune ai cittadini che, con la loro attività, hanno dato lustro alla nostra comunità” – ha commentato il sindaco di Cetara, Fortunato Della Monica, che ha introdotto e moderato la cerimonia. Oggi, a nome della Comunità, desidero esprimere il ringraziamento ad un uomo, un professionista, un benefattore che con il suo esempio di grande lavoratore e con la sua attività, ha reso lustro a Cetara, portandone alto il nome, in ogni occasione di vita privata e professionale ed in ogni contesto, elogiando sempre la beltà dei nostri luoghi, il valore delle tradizioni, l’affetto dei suoi concittadini ed il sentimento di unione che li caratterizza.
Alla cerimonia di intitolazione hanno preso parte i familiari e gli amici del dottore Vuolo, nonché numerosi membri della comunità locale, commossi dal discorso del figlio Pietro, che ha voluto ricordare il padre nella sua veste più intima e familiare. Al nipotino omonimo Luca di un anno, è stato affidato il compito di scoprire la targa della nuova strada dedicata al nonno.