A Crotone una Salernitana di ferro

Finisce 1-1, rigore non concesso a Gondo. I granata resistono in dieci

0
256

La Salernitana in inferiorità numerica resiste al Crotone, e torna casa dallo Scida con un risultato positivo per la classifica e per il morale. Al vantaggio di Maistro, ad inizio ripresa, ha risposto Messias su calcio da fermo. Primi minuti di studio tra le due squadre, senza pericoli per i due portieri. Il primo acuto è di marca granata. Azione insistita degli uomini di Ventura, con Lombardi che prova la conclusione rimpallata al limite. Il pallone diventa un assist per Cicerelli, che scarica per Akpa Akpro. L’ivoriano va via in dribbling tra due avversari e prova la conclusione di destro che termina al lato, con Cordaz che segue con lo sguardo la traiettoria accompagnandola fuori. Un minuto dopo traversone basso di Mustacchio a cercare il taglio di Simy, esce in presa bassa Micai e blocca la sfera. Al 17′ la Salernitana passa. Angolo di Kiyine e colpo di testa di Migliorini, con la palla che finisce alle spalle di Cordaz. L’arbitro però fischia un fallo in attacco del centrale granata su Marrone. Sul ribaltamento di fronte traversone di Mustacchio e colpo di testa di Simy da due passi. Micai compie un miracolo, deviando il pallone, con Migliorini che poi allontana la minaccia. Alla mezzora esatta ci prova ancora il Crotone. Zanellato innesca Benali che prova il traversone. L’ex Milan chiude il triangolo e di testa va a prova la conclusione che termina di poco alta. Al 35′ si fa male Lombardi. Per lui problemi muscolari alla coscia, dopo un allungo su un lancio illuminante di Kiyine. L’ex Lazio è costretto a lasciare il campo, come era successo contro il Chievo Verona, al suo posto entra Gondo. Dopo un minuto di recupero arriva il fischio del direttore di gara, che manda le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Nella ripresa stessi schieramenti del primo tempo e Salernitana che passa subito in vantaggio. Lancio in verticale per Djuric, che va a contatto con Golemic. Il centrale va a terra, il Crotone protesta, ma il gioco prosegue con Gondo che scarica dietro per Maistro. Accelerazione del centrocampista granata che da posizione decentrata fa partire un sinistro tagliatissimo, che finisce alle spalle di Cordaz. Proteste del Crotone che chiedeva il fallo, ma per il direttore di gare è tutto regolare, con la Salernitana che passa in vantaggio con Maistro. La reazione dei calabresi arriva cinque minuti dopo. Calcio di punizione di Barberis. Palla tagliata al centro con Di Tacchio che la svirgola, trasformandola in un assist per Marrone sul secondo palo. Il difensore scuola Juventus, arriva scoordinato sulla sfera, concludendo male sul fondo. Il Crotone continua a spingere e al 52′ conquista un calcio di punizione per fallo di Akpa Akpro su Zanellato. Sul pallone c’è lo specialista Messias. Due passi per il brasiliano e sinistro pennellato che supera la barriera e finisce alle spalle di Micai. Il Crotone spinge alla ricerca del vantaggio e al 59′ ci va vicinissimo, creando il panico nell’area granata. Benali si libera e prova a battere Micai da due passi. Miracolo del portiere, poi Aya respinge con il viso il tiro di Simy a porta vuota, e ancora Messias ci prova, ma la conclusione viene sbucciata, con Migliorini che libera l’area. Quattro minuti dopo la Salernitana rimane in dieci uomini, per il secondo giallo rimediato da Curcio. Il Crotone inizia a spingere e al 72′ sfiora il gol del sorpasso. Ancora Benali e ancora Micai a dirgli di no con un intervento straordinario. Sul capovolgimento di fronte Gondo cade in area, ma si becca solo un giallo per simulazione. Nel finale espulso Alberto Bianchi, e ancora palla gol per Gondo, che su traversone di Lopez, prova il colpo di testa che finisce di poco al lato.

(Foto FC Crotone/Facebook)

CROTONE-SALERNITANA 1-1 (0-0)

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado, Marrone, Golemic; Mustacchio (80’ Crociata), Benali (80’ Mazzotta), Barberis, Zanellato (67’ Jankovic), Molina; Messias, Simy. A disp. Festa, Gigliotti, Spolli, Armenteros, Bellodi, Gerbo, Gomelt, Maxi Lopez,Evans. All. Stroppa.
SALERNITANA (4-2-3-1): Micai; Cicerelli (77’Karo), Aya, Migliorini, Curcio; Akpa Akpro, Di Tacchio; Lombardi (38’ Gondo), Maistro, Kiyine (64’ Lopez); Djuric. A disp. Vannucchi, Billong, Capezzi, Jallow,Galeotafiore, Jaroszynski, Heurtaux, Giannetti. All. Ventura.
ARBITRO: Prontera di Bologna (assistenti: Lombardi e Zingarelli – IV uomo: Natilia)
RETI: 1’ st Maistro, 9’ Messias
NOTE: espulso Curcio al 63’ per doppia ammonizione. Ammoniti Di Tacchio, Aya, Gondo. Angoli 3-2 per il Crotone. Recupero: 1’ nel primo tempo, 5’ nel secondo tempo.

(Dal Quotidiano del Sud di Salerno-L’ALTRAVOCE della tua Città)