Nel Cilento Antico il mare più bello 2019

Le cinque vele di Legambiente e Touring club italiano sventolano sui litorali del Cilento. E nella guida del Touring, entra anche un nuovo simbolo che indica il comune più virtuoso in termini di tutela dell'ambente ovvero, il "plastic free" di cui si impossessano ben 32 luoghi tra cui Pollica e Castellabate

0
507

Il Cilento, la Maremma e la Sardegna sono le regine del mare 2019.
Legambiente e Touring club italiano incoronano Pollica e Castellabate nel Salernitano.
La guida, presentata oggi a Roma, da questa edizione evidenzia anche con un nuovo simbolo i comuni “plastic free”.
Le regine dell’estate – incoronate dalla guida “Il mare più bello 2019” sono in tutto 32: nel Salernitano spiccano il comune di Castellabate e Pollica.
Le 32 località – spiega Legambiente – sono “realtà all’avanguardia nella lotta alla plastica” che “dimostrano come sia tanto urgente quanto possibile vietare l’uso delle stoviglie di plastica, stimolando il ‘riutilizzo’ sui propri territori, e anticipando i tempi previsti per la direttiva europea sul monouso approvata a fine marzo”.
Sono in tutto 97 i comprensori turistici individuati sulla base dei dati raccolti da Legambiente sulle caratteristiche ambientali e sulla qualità dell’ospitalità. I dati sono stati integrati dalle valutazioni espresse dai Circoli locali e dall’equipaggio della Goletta Verde. La Campania piazza due comprensori al top: il Cilento Antico, vincitore di quest’anno e la Costa del Mito entrambi in provincia di Salerno.
Il Tirreno è il mare più premiato da Touring Club e Legambiente: le cinque vele vengono assegnate a sette comprensori.
Nella classifica delle Regioni la Sardegna è al primo posto, regina dell’estate con cinque litorali al massimo del punteggio; seguono Sicilia, Puglia, Campania e Toscana.