A Salerno si decide il futuro di Nesta

L'allenatore del Frosinone, prossimo avversario della Salernitana, è in bilico dopo il deludente avvio di campionato. All'Arechi i ciociari proveranno a vincere la prima partita fuori casa. Ventura scioglierà gli ultimi dubbi di formazione in rifinitura. Prevendita a rilento.

0
248
Alessandro Nesta, allenatore del Frosinone, prossimo avversario della Salernitana

Allenamento mattutino per la Salernitana sul rettangolo verde del Mary Rosy. I granata hanno aperto la seduta con una fase di riscaldamento tecnico, seguito da esercitazioni tecnico-tattiche per reparto. Per domani mattina alle 10:00 è fissata, sempre al Mary Rosy, la seduta di rifinitura che consentirà a Ventura di sciogliere gli ultimi dubbi sulla formazione titolare che domenica pomeriggio affronterà all’Arechi il Frosinone. Una gara importantissima per la classifica, ma presa sotto gamba dalla tifoseria granata che fino ad oggi ha acquistato appena 2689 tagliandi e di questi 153 sono destinati ai tifosi ciociari. Il Frosinone a Salerno si gioca una grossa chance di rientrare in corsa in classifica, vista la falsa partenza che ha portato in dote appena 5 punti. Nesta è in bilico, e un risultato negativo all’Arechi potrebbe costargli la panchina. I ciociari non hanno mai vinto in trasferta in questo inizio di stagione, e proveranno a sovvertire questa tendenza. Dal canto suo la Salernitana, nonostante l’emergenza in difesa e in attacco, vuole a tutti i costi allungare la striscia di risultati positiva e consolidare la posizione di alta classifica. Ventura confermerà il terzetto difensivo composto da Karo, convocato in nazionale per il doppio confronto che Cipro dovrà disputare per conquistare la qualificazione ad Euro 2020. Insieme al cipriota completeranno il reparto Migliorini e Jaroszynski, con Micai tra i pali. In mediana torna Kiyine, che ritroverà il suo posto sulla corsia mancina con Cicerelli confermato a destra. Al centro, con Di Tacchio inamovibile in cabina di regia, a giocarsi due maglie ci sono Odjer, Firenze e Maistro, ormai nel giro dell’Under 21. In attacco nessun dubbio, perché Ventura conferma la coppia Djuric – Giannetti, con l’ex Cagliari alla ricerca del gol che ormai manca da diverse settimane.