La denuncia campeggia sulla pagina Facebook dell’Unione Studenti di Salerno: stamattina, stando a quanto scrive l’organizzazione degli studenti di sinistra, due ragazze del liceo Alfano I, nel quartiere di Pastena, sarebbero state aggredite da alcuni esponenti di Lotta Studentesca, l’organizzazione giovanile di Forza Nuova, che erano impegnati in un volantinaggio. “In particolare – racconta l’Unione Studenti – una ragazza dopo aver ricevuto diversi insulti sessisti quali ‘tu sei donna non puoi parlare’, ‘stai zitta vai a casa a lavare i piatti’ ha reagito e si è vista aggredita da persone ben più grandi di lei che le hanno sferrato colpi sulla faccia più volte”. Tuttavia, nessuna segnalazione è stata fatta alla Polizia, né risulta che le due studentesse abbiano dovuto far ricorso alle cure dei sanitari. “Le due ragazze – racconta ancora l’Unione Studenti – erano colpevoli di aver ricordato che il fascismo è anticostituzionale e che in nessun luogo, nessuna strada, nessuna scuola, c’è spazio per chi semina e alimenta odio. Sui fogli che gli aggressori stavano distribuendo senza autorizzazione (violazione Regolamento Comunale) fuori scuola, c’era la solita propaganda razzista e xenofoba, che punta il dito contro gli ultimi, contro i più poveri e che invitava a non accogliere studenti stranieri nelle classi”. Dopo il fatto, Anna e Roberta, questi i nomi delle due studentesse, sono entrate regolarmente a scuola, raccontando in vicepresidenza quello che era loro accaduto. Per lunedì alle 8.30 l’Unione degli Studenti di Salerno annuncia un presidio davanti al Liceo Alfano I “per – si legge sulla pagina Facebook – urlare il nostro antifascismo e la nostra netta opposizione a questo clima di odio e violenza e in solidarietà alle nostre compagne”.