Altri sette positivi, due sono nel Capoluogo

Torna l’allarme Covid a Salerno e in tutta la provincia. Due infetti sono residenti del Carmine, tre di Capaccio, due di Casal Velino

0
305

Sono sette i nuovi positivi in provincia di Salerno. Questo l’esito dei tamponi effettuati dal laboratorio dell’ospedale Ruggi. Due di questi provengono dal Capoluogo e ancora una volta risultano essere residenti nel quartiere Carmine. Il primo risulta essere la moglie del barista risultato positivo nei giorni scorsi, il secondo è un bengalese che vive nel quartiere. Al momento sono in corso altri tamponi su coloro che sono entrati in contatto con il barista, principalmente clienti del locale che hanno frequentato il posto nei giorni immediatamente precedenti all’ufficializzazione della positività.
Gli altri cinque casi sono tutti della provincia, in particolare dell’area Sud. Tre, infatti, sono di Capaccio. Si tratta di persone che hanno avuto contatti diretti con l’autista 58enne risultato positivo sabato scorso ed attualmente ricoverato pressolo lo Scarlato di Scafati. I casi sono emersi dagli otto tamponi disposti dopo che si è risaliti alla catena dei contatti dell’uomo effettuati dal personale dell’Usca di Trentinara. Tutti e tre si trovano in isolamento domiciliare e sono asintomatici, gli altri cinque tamponi sono invece risultati negativi. Su uno di questi tre nuovi casi è nato anche un piccolo equivoco, inizialmente infatti si era detto che fosse di Agropoli ma in realtà non è così come ha specificato lo stesso sindaco Adamo Coppola. «Ho letto in merito ad un nuovo presunto caso Covid ad Agropoli. Falso – ha scritto sulla sua bacheca Facebook – La persona abita a Capaccio Paestum dove svolgerà il periodo di quarantena. Risulta essere residente ad Agropoli, dove è titolare di un esercizio commerciale, ma il negozio è chiuso da oltre due settimane e la persona non ha avuto contatti nella nostra città. Vista la delicatezza dell’argomento, chiedo di evitare la corsa allo scoop e di non innescare inutili allarmismi. Non ci sono nuovi casi positivi ad Agropoli, essendo guarito anche l’ultimo positivo che faceva riferimento alla coppia di Cava de’ Tirreni. La guardia resta alta».
Gli altri due casi emersi nel primo pomeriggio di ieri sono relativi, invece, al comune di Casalvelino. I due positivi sono emersi a seguito dell’analisi effettuata al Ruggi su 106 tamponi.
Dopo tanti giorni di apparente tranquillità, tutto sembra ora messo in discussione e tra le persone torna a farsi spazio la paura e l’angoscia. L’invito per ora è di non farsi prendere dal panico e di seguire con attenzione tutte le norme contro il contagio, a partire dall’uso della mascherina.
Per quanto riguarda i dati forniti dall’Unità di crisi regionale, alle 17 di ieri venivano certificati un totale di 4mila 791 positivi dall’inizio della pandemia di cui 4mila e 97 risultano guariti ed un totale di 432 deceduti.
La speranza, ora è che tutti i contatti dei positivi in provincia di Salerno risultano negativi onde evitare che il virus possa espandersi a macchia d’olio su tutto il territorio in un momento particolarmente importante per la ripresa della stagione turistica.

(Dal Quotidiano del Sud di Salerno-L’ALTRAVOCE della tua Città)