Arrestato a Pontecagnano l’imprenditore Attanasio

Provvedimento cautelare anche per il pregiudicato Enrico Bisogni: associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio

0
602

Due arresti a Pontecagnano che ha destato scalpore in paese. Su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia, questa mattina, sono stati tratti in arresto, su disposizione del Gip del Tribunale di Salerno, l’imprenditore Giovanni Attanasio e il pregiudicato Enrico Bisogni. Con lo stesso provvedimento sono stati disposti gli arresti domiciliari per Sergio La Rocca, stretto collaboratore di Attanasio, nonché il sequestro di beni per un valore di 220mila euro nei confronti di quest’ultimo e di ulteriori 70.000 euro nei confronti di un ulteriore indagato.

Le indagini coinvolgono anche una società di lavoro interinale

Le indagini hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza in ordine all’esistenza di un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione di delitti di riciclaggio, di intestazione fittizia di beni, di false attestazioni all’Autorità Giudiziaria e di reati tributari. Nei confronti di una delle principali società di lavoro interinale, la Lavoro.doc, le Fiamme Gialle salernitane avevano già accertato un’ingente evasione fiscale, per la quale nell’estate del 2015 era stato disposto ed eseguito il sequestro preventivo di un patrimonio nella disponibilità di Attanasio per un valore iniziale di oltre 8 milioni di euro, costituito da immobili, azioni, conti correnti, denaro contante, orologi preziosi e quadri d’autore, poi ridotto per effetto di successivi pagamenti di crediti vantati dall’Amministrazione finanziaria.