Baby for dance, a Salerno giovani danzatori da tutta Italia

La manifestazione, giunta alla seconda edizione, ha portato in città 300 giovani ballerini che si sono ritrovati al Centro Sociale di Pastena per uno stage e un concorso che ha assegnato diversi premi

0
259

Da sempre alleato della salute, l’importanza dello sport è pienamente testimoniata dall’impatto fisico-mentale che questo ha sull’uomo; ma se si parla di danza, gli effetti si amplificano ed arrivano ad interessare chi la pratica sin dalla tenera età. Baby for dance ha portato sul palco tutto questo e molto altro, rendendo protagonisti giovani danzatori under 14 provenienti da tutta Italia, per un’esperienza formativa sul mondo della danza.
Giunto alla sua seconda edizione ospitata ieri dal Centro sociale di Salerno, lo stage e concorso tersicoreo ha conferito numerosi riconoscimenti tra cui il premio Top Choreographer ai lavori di May Carufi, Astinga Del Vicario, Aniello Ventola e Elvira Santegode, mentre si è aggiudicata il trofeo Baby for Dance la coreografia dell’amalfitana Carla Leone.
Le vittorie scaturite dal contest diretto da Carmine Landi non sono state le uniche opportunità offerte agli oltre 300 giovani ballerini, ulteriormente impegnati in lezioni tecniche al cospetto dei noti Bill Goodson, Kristina Grigorova, Oliviero Bifulco e Shake dei Modulo Porject. 
Accanto al conclamato successo del giovane appuntamento, Baby for dance continua a farsi manifesto della danza che unisce e che valica i confini offrendo, inoltre, borse di studio per accademie ed eventi in tutto il mondo.