Bancarotta, arrestato il proprietario dell’Interporto Sud Europa

Giuseppe Barletta ai domiciliari, disposte altre tre misure cautelari per alcuni suoi collaboratori. Sequestrati beni per 28 milioni di euro

0
102

La Guardia di finanza di Caserta, su ordine del gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha arrestato quattro persone tra cui Giuseppe Barletta (ai domiciliari), proprietario dell’interporto Sud Europa, la piattaforma che si occupa di logistica e il trasporto di merci più grandi del Sud Italia. L’imprenditore è il “dominus” di un gruppo che ha realizzato, tra le altre opere, il Centro commerciale Campania. Detenzione in casa per un suo collaboratore, obbligo di firma per altre due persone coinvolte nell’inchiesta. Tra gli indagati anche pubblici amministratori. Il gruppo, che ha un debito di 130 milioni di euro, avrebbe svuotato le casse facendo transitare liquidità presso altre società con sede anche in Olanda. ​Gli indagati sono accusati di evasione fiscale, bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati denaro, beni immobili e quote societarie per un valore complessivo di circa 28 milioni di euro.