Basket / Play off ancora in bilico per la Givova Scafati

La compagine salernitana esce sconfitta dal match con la capolista Virtus Roma. Nell'ultima gara di campionato, i gialloblù si giocheranno anche la partecipazione ai play off promozione

0
109
Thomas al tiro

Virtus Roma-Givova Scafati Basket 91-64
(parziali 29-19, 20-17, 24-9, 18-19)

Virtus Roma: Spizzichino, Alibegovic 6, Lucarelli 3, Chessa 3, Moore 16, Sandri 12, Baldasso 2, Landi 14, Prandin 5, Matic, Sims 17, Santiangeli 13. All. Bucchi.
Givova Scafati Basket: Tommasini 6, Goodwin 3, Passera, Romeo 9, Contento 12, Ammannato 8, Pavicevic 2, Rossato 3, Solazzi, Thomas 11, Tavernari 10. All. Lardo.
Arbitri: Masi di Firenze, Terranova di Ferrara e Fori si Vuittone (MI).
Note: nessuno uscito per raggiunto limite di falli. Roma: tiri da due 19/33, tiri da tre 13/35, tiri liberi 14/16, Scafati: tiri da due 17/39, tiri da tre 5/15, tiri liberi 15/26.

La capolista Virtus Roma supera al palaEur una buona Givova Scafati. I gialloblù di coach Lardo riescono a tenere testa per ampi tratti alla squadra capitolina. In ogni caso, lo stop del Latina, con Capo d’Orlando, lascerà all’esito dell’ultima gara del campionato di serie A/2 girone ovest lo stabilire se la compagine scafatese riscirà a centrare o meno l’accesso ai play off promozione. Il primo a bucare la retina è Romeo, dalla lunetta, poi regna l’equilibrio, ma Roma con Santiangeli, tra l’altro con trascorsi a Scafati, si porta sul + 10 (26-16). Landi e Santiangeli vanno ripetutamente a canestro per il quintetto capitolino, mentre la squadra campana si affida a Thomas ed alle triple di Tavernari. La Virtus mostra maggiore fisicità e buone percentuali al tiro e la frazione si chiude con il punteggio di 29-19. Nel secondo quarto, Contento e Rossato riportano sotto Scafati, ma la triple di Chessa, i canestri di Sandri ed Alibegovic scavano il solco per la compagine capitolina. All’intervallo lungo il risultato è 49-36. Nel terzo quarto, la Virtus Roma, con Sims, Moore e Landi,vola sul +20. Thomas e Tavernari, cercano di limitare i danni, ma il canestro di Sims, le bombe di Landi e Moore, fissano il punteggio sul 73-45. Nell’ultima frazione, Scafati tiene viva la partita con Ammannato, Tommasini, Contento e Romeo. Alibegovic e Lucarelli ampliano la forbice per la Virtus Roma, che si aggiudica la gara con ampio margine.
“Mi dispiace per il passivo subito – il commento di coach Lino Lardo – ma sono orgoglioso perché i ragazzi non hanno mai mollato anche quando il punteggio ci ha visto in netto svantaggio. Abbiamo sbagliato anche tiri facili, perché non in grado fisicamente di sopportare la fisicità di Roma. I ragazzi, però, meritano un elogio.”
Sabato prossimo, Scafati giocherà in casa (ore 20.30) con la Virtus Cassino.