Basket / Rischio retrocessione per la Omeps Battipaglia

In A/2 sorride Givova Scafati che vince contro il Capo d'Orlando

1
196

La Omeps Givova Battipaglia perde per 74-47 in trasferta con la Della Fiori Broni, nella gara valevole per la terza giornata di ritorno del massimo campionato di pallacanestro femminile, e resta sul fondo della classifica con 4 punti all’attivo: il rischio retrocessione diventa sempre più concreto. La compagine di coach Orlando regge per due tempi, poi, nel terzo, Broni allunga e nell’ultimo quarto, si spegne la luce in casa biancoarancio, così la squadra padrona di casa amplia il vantaggio. A dimostrazione del crollo, il parziale di 22-6 dell’ultima frazione di gioco, che condanna alla netta battuta d’arresto l’Omeps. A canestro per Battipaglia: Nori 13, Jarosz 12, Ciabattoni 10, Mazza 4, Scarpato e Cremona 3, Mattera 2.
Terza vittoria consecutiva per la Givova Scafati, che s’impone per 78-72, in trasferta, con Capo d’Orlando, nel campionato di serie A/2 maschile. Il quintetto siciliano dà del filo da torcere alla squadra di coach Perdichizzi. Stephens assegna il +3 ai gialloblu. Laganà tiene a contatto l’Orlandina, ma Frazier, Tommasini e Stephens, scavano il solco (5-13) per Scafati. Laganà e Elmore, mettono dentro canestri importanti, però Scafati chiude avanti di 5 (18-23). Nella seconda frazione di gioco, Elmore e Donda riducono lo strappo, ma è Laganà, dalla lunetta a conquistare la parità 23-23. Crow e Frazier allungano nuovamente per gli ospiti. Ancora Elmore, riacciuffa Scafati e la tripla di Kinsey assegna il +4 alla squadra siciliana (32-28). Nessuna delle due compagini riesce a staccare troppo l’altra. Stephens tiene Scafati a contatto. Lucarelli, poi, porta avanti il quintetto siciliano (41-39). I gialloblu arrivano al riposo di metà gara avanti di 2 (41-43) grazie ai liberi di Portannese. Ancora equilibrio nel terzo quarto, ma Scafati conserva un minimo vantaggio (59-61). Ultima frazione di gioco, equilibrata (67-68 al 36’). Un fallo tecnico a coach Sodini permette alla Givova di portarsi a +4 (67-71), con Frazier. L’Orlandina, insegue ancora, poi Portannese dalla lunetta, mette dentro i canestri della vittoria. A segno per Scafati: Stephens 27, Frazier 16, Crow 13, Portannese 10, Rossato 6, Tommasini e Fall 3.
“Intensità ed agonismo hanno caratterizzato la partita-commenta coach Perdichizzi-Capo d’Orlando ci ha messo in difficoltà. Nei primi due quarti abbiamo faticato, ma nell’ultimo tempo, abbiamo sfruttato le maggiori rotazioni, ottenendo la vittoria. Ora prepariamo la prossima gara con Roma.”

1 commento

Comments are closed.