Benevento, trovato cadavere senza braccia

Il corpo di una donna in avanzato stato di decomposizione rinvenuto nelle campagne di Apice, lungo il fiume Ufita che divide il Sannio dall'Irpinia

0
401

Orrore nelle campagne di Apice, piccolo comune sannita al confine tra le province di Benevento e Avellino. Il cadavere di una donna in avanzato stato di decomposizione è stato rinvenuto nei pressi del fiume Ufita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Benevento. Il corpo sarebbe privo delle braccia e di parte di un arto inferiore. Le condizioni del cadavere non consentono di avanzare ipotesi sulle cause del decesso. Non si esclude che il corpo sia stato trasportato dalla corrente del fiume, o dilaniato da animali selvaggi. A dare l’allarme è stata una contadina, che ha chiamato i carabinieri. E’ stato necessario il primo esame esterno del corpo da parte del medico legale per accertarne il sesso. In attesa di maggiori elementi che verranno dall’autopsia, i carabinieri hanno avviato indagini partendo dalle denunce di scomparsa presentate negli ultimi tempi nella zona.