Buttafuori violenti, cinque arresti nella Piana del Sele

Il gruppo, stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, aveva anche pianificato l'uccisione di un concorrente per imporre il predominio sui locali notturni della zona e della città di Salerno

0
341

Buttafuori violenti. E’ questo il nome dell’operazione compiuta dai carabinieri del comando provinciale di Salerno che ha portato all’arresto di cinque persone.
I cinque, stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, avevano anche pianificato l’uccisione di un concorrente per imporre il loro predominio sui locali notturni della Piana del Sele e della città di Salerno.

Il modus operandi. Botte, pugni e schiaffi: con questi metodi violenti il gruppo cercava di accaparrarsi il servizio di sicurezza nei locali notturni, sfruttando in particolare il potere intimidatorio della carriera criminale di uno dei componenti. I cinque, oltre a essere protagonisti di spedizioni punitive, aveva anche organizzato l’uccisione del titolare di una agenzia di sicurezza concorrente. L’omicidio era fallito per volontà del sicario, uno dei cinque arrestati, che nel momento dell’esecuzione di sarebbe volontariamente tirato indietro. Due dei componenti sono finiti in carcere, tre ai domiciliari. Per loro l’accusa è di concorso in attività di concorrenza illecita in commercio continuata ed aggravata, mediante azioni intimidatorie e violente. Per due indagati le accuse sono anche di detenzione e porto abusivo di arma da fuoco.