La Regione Campania dove l'ex sindaco di Agropoli continua a svolgere le funzioni di consigliere del Governatore e dove, fino a marzo, è stato capo della sua segreteria

È stato rinviato a domani il voto sulla legge di bilancio della Regione Campania. Il consiglio è chiamato a dare via libera ai disegni di legge “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione finanziario pluriennale 2019-2021 della Regione Campania – Legge di stabilità regionale 2019” e “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019 -2021 della Regione Campania” con voto di fiducia, così come richiesto dal governatore Vincenzo De Luca in apertura di seduta questa mattina.

Occupazione e sociale sono i settori su cui si incentra la manovra della Regione Campania, come ho sottolineato questa mattina all’apertura dei lavori Rosa D’Amelio, presidente del Consiglio regionale. Quella in discussione è “una manovra che interverrà molto sul sociale – sottolinea D’Amelio-, perché è un’esigenza forte della nostra regione. Tutti i dati, compresi gli ultimi dati Svimez dicono che siamo una regione in cui ancora persiste una povertà notevole”. Tra le misure previste anche la conferma del trasporto gratis per gli studenti universitari. Sul fronte investimenti la priorità è Industria 4.0, con l’obiettivo di “un’industrializzazione di qualità per assumere soprattutto tanti giovani qualificati, che investe sull’ambiente”, sottolinea D’Amelio. Confermato, dice ancora il presidente del Consiglio regionale, l’impegno “che la Regione si è assunta con Formez per la formazione e l’assunzione di circa 10mila giovani nella pubblica amministrazione. Più di 250 Comuni hanno già aderito alla piattaforma proposta dalla Regione, ora dobbiamo lavorare nella direzione dell’applicazione di questa legge finanziaria”.

Nel corso della seduta di questa mattina è stato, invece, approvata la nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza della Regione Campania per il triennio 2019/2021. Il provvedimento è passato con ventotto voti a favore e 17 contrari.