Carabiniere campano suicida in caserma

Il militare, 39 anni, da poco meno di un anno in servizio nel Foggiano, si è sparato un colpo alla testa con la pistola d'ordinanza: viveva tra la Puglia e Salerno

0
359

Si è suicidato con la pistola d’ordinanza, sparandosi un colpo alla testa nel suo ufficio. È morto così un vicebrigadiere di origini campane in servizio nella caserma dei Carabinieri di Bovino, nel Foggiano. L’uomo, 39enne, si è ucciso nel pomeriggio e pare non abbia lasciato alcun messaggio.
Il militare era in servizio a Bovino da poco meno di un anno: viveva tra il Foggiano, dove lavorava, e il Salernitano.
Sulla vicenda vige ancora il massimo riserbo.