Castellabate, Metti una sera con… Claudia Gerini

Questa sera, a partire dalle ore 22, sulla terrazza Caduti del Mare a Santa Maria di Castellabate, la popolare attrice romana sarà protagonista dell'ultimo appuntamento della rassegna. Dialogherà della sua carriera con il giornalista Rai Ettore De Lorenzo

0
598

Ultima serata della kermesse “Metti una sera con..”. Questa sera sulla terrazza Caduti del Mare a Santa Maria di Castellabate (SA) alle ore 22, ci sarà Claudia Gerini che dialogherà con il giornalista Rai Ettore De Lorenzo, toccando l’attualità dei suoi ultimi lavori che hanno come palcoscenico la sua città natale, Roma, per poi scivolare indietro ricordando qualche amarcord della sua lunga carriera.
Nelle ultime produzioni che hanno visto la Gerini tra gli attori principali del cast – prima in “Suburra-la serie”, infine nel film “A mano disarmata” – emerge la scottante piaga della criminalità a Roma. Nella serie di “Suburra” la Gerini veste i panni di una vero e proprio tramite tra i più alti funzionari della Chiesa e la malavita che si contende, nella guerra tra i clan rivali, i territori di Ostia e di tutta Roma. Nel film “A mano disarmata”, regia di Claudio Bonivento, la Gerini è esempio di lotta civile e impersona la figura della giornalista di Repubblica Federica Angeli, capace di opporsi al clan Spada.
Memorabili anche altri personaggi legati alla sua meno recente passato cinematografico: la coatta Jessica in “Viaggi di Nozze” con Carlo Verdone e la meravigliosa Elsa nel film “Non ti muovere” di Sergio Castellitto, solo per ricordarne qualcuno
“Una grande interprete nel tratteggiare figure femminili di grande impatto – dice di lei l’assessore alla cultura del comune di Castellabate, Luisa Maiuri – una grande donna che ha ricevuto dal capo dello Stato Sergio Mattarella l’Alta onorificenza di Ufficiale della Repubblica italiana per i meriti nel lavoro e per il suo impegno nel sociale. “Metti una sera con…” si conferma format ben consolidato capace di regalare sempre esperienze interessanti e pregne di contenuti originali.”