Castellabate, cadavere in spiaggia: è di un noto operatore turistico

In località Pozzillo questa mattina una coppia di turisti ha rinvenuto il corpo senza vita di un 39enne del posto. Solo l'autopsia chiarirà le cause del decesso.

0
281

Una coppia di turisti ha ritrovato questa mattina il cadavere riverso sulla spiaggia del Pozzillo a San Marco di Castellabate. Un 39enne del posto, Domenico Di Sessa è stato ritrovato senza vita sull’arenile intorno alle 6 di questa mattina.
Sul decesso di Di Sessa, noto operatore turistico del luogo, titolare di un hotel-residence, sarà l’autopsia.
La coppia di turisti questa mattina ha subito allertato il 118. I sanitari, giunti sul posto, hanno solo potuto constatare il decesso. Sul posto sono poi giunti anche i militari della Guardia Costiera di Agropoli guidati dal tenente di vascello Giulio Cimmino, e il pm di turno della procura di Vallo della Lucania. Il magistrato ha disposto che venga eseguita anche l’autopsia. Il lavoro del medico legale servirà a chiarire le cause del decesso e quanto accaduto la notte scorsa. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo potrebbe essere caduto in acqua per un malore e poi sarebbe morto per annegamento.