Azzurri ko: al San Paolo passa il Cagliari

Dopo una gara dominata in lungo e in largo, con un secondo tempo sontuoso, gli isolani passano con il primo e unico contropiede e portano a casa l'intera posta in palio

0
244

NAPOLI: Meret 6, Di Lorenzo 6, Maksimovic 6.5 (dal 46′ Koulibaly 4.5), Manolas 5.5, Mario Rui 5.5; Callejon 5.5, Allan 5.5, Zielinski 6, Insigne 5.5 (dal 74′ Milik 5.5); Mertens 6.5, Lozano 5.5 (dal 66′ Llorente 6). Allenatore Ancelotti: 5

CAGLIARI: Olsen 7; Cacciatore 5.5 Pisacane 6.5, Klavan 6, Ljkogiannis 6; Nandez 5.5, Oliva 6.5, Ionita 6; Rog 6 (dal 72′ Castro 7.5), Joao Pedro 5.5, Simeone 5.5 (dal 74′ Cerri 6). All.: Maran
Allenatore Maran: 7

Arbitro Di Bello di Brindisi: 6
Ammoniti: Allan, Rog, Koulibaly (espulso)
RETI: 87′ Castro

Il Napoli incredibilmente perde 1-0 contro il Cagliari al San Paolo. Dopo una gara dominata in lungo e in largo, con un secondo tempo sontuoso, gli isolani passano con il primo e unico contropiede e portano a casa l’intera posta in palio. Di Castro la rete che vale tre punti e che consente ai cagliaritani di raggiungere a 9 punti in classifica proprio i partenopei. Ancelotti si affida ancora una volta al turnover e rivoluziona nuovamente la difesa, confermando il solo Maksimovic rispetto alla gara di Lecce. Rientrano Di Lorenzo e Mario Rui sulle corsie esterne, con Manolas a rilevare Koulibaly a cui Ancelotti concede un turno di riposo, con Meret che ritrova il posto da titolare tra i pali. In mediana tornano Allan e Callejon dal 1′ minuto, con Fabian Ruiz e Insigne e completare il reparto. Attacco completamente rivoluzionato con Mertens e Lozano, a caccia della prima rete al San Paolo. Maran conferma il modulo 4-3-1-2, lasciando fuori l’ex Cigarini. Olsen in porta, Cacciatore, Pesacane, Klavan, Lykogiannis in difesa. La mediana vede Nandez, Oliva in cabina di regia e Ionita, mentre l’altro ex della sfida Marko Rog sarà il suggeritore delle due punte Joao Pedro e Simeone. Il primo squillo del match arriva al 14′ minuto, grazie ad un contropiede di Mertens, che apre per Lozano. Il messicano controlla e prova la battuta a rete. Provvidenziale l’intervento in scivolata di Pisacane che devia il pallone in corner. Al 27′ il Napoli trova il gol con Insigne, ma il capitano del Napoli viene fermato in posizione di fuorigioco e la rete annullata. Il Napoli continua a spingere e al 39′ ci prova dagli sviluppi di un corner battuto da Callejon. Palla allontanata dalla difesa che arriva al limite dove è appostato Zielinski. Conclusione potente del polacco e palla al lato di poco. Sul finire del primo tempo splendida palla dentro di Mertens per l’inserimento di Insigne, che anticipa tutti e conclude in porta. Provvidenziale Olsen nel deviare il pallone col corpo. La prima frazione di gioco si chiude qui, con le due squadre che tornano negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Nella ripresa subito un cambio per il Napoli che manda in campo Koulibaly al posto di Maksimovic, che ha accusato un trauma contusivo alla coscia in uno scontro di gioco. Napoli subito pericoloso al 53′ minuto direttamente da corner. Pallone di Callejon per la testa di Manolas. Stacco imperioso del greco, con Olsen che blocca senza problemi, anticipando il possibile tap-in di Mertens. Azzurri ancora in pressione e due minuti dopo collezionano ancora un corner. Palla tesa di Callejon, tocco di testa di Di Lorenzo, e ne Lozano, ne Mertens appostati sul secondo palo riescono a trovare l’impatto vincente con la sfera. Al 58′ scambio tra Lozano e Mertens. Il belga alza la testa e vede l’inserimento centrale di Callejon. Traversone e colpo di testa dello spagnolo. Olsen blocca a terra. Un minuto conclusione potente di Zielinski. Olsen non è perfetto e devia il pallone in corner. Dagli sviluppi del tiro dalla bandierina battuto da Callejon, colpo di testa potente di Koulibaly che si alza più alto di tutti, miracolo di Olsen che devia ancora in corner. Il Napoli spinge e al 62′ costruisce un’altra palla gol. Traversone basso di Di Lorenzo sul primo palo per Mertens. Conclusione del belga al volo e palla di poco al lato. Quattro minuti dopo Mertens recupera un buon pallone e va via verso la porta. Destro potente dal limite leggermente deviato e palo esterno. Napoli in pressione che al 70′ costruisce l’ennesima palla gol del match. Traversone di Allan, testa di Llorente che diventa un’assist per Mertens, che viene anticipato in corner all’ultimo secondo da Pisacane. Azzurri che mettono alle corde il Cagliari e Ancelotti che cala l’artiglieria pesante inserendo anche Milik. Al 77′ traversone di Callejon sul secondo palo e colpo di testa di Llorente che finisce di poco al lato. Il Napoli preme e all’86’ sfiora ancora la rete con Manolas che di testa spedisce la palla fuori di un soffio. Un minuto dopo gli azzurri vanno sotto incredibilmente. Contropiede del Cagliari, con i partenopei sbilanciati. Nandes dalla destra serve al centro un traversone perfetto per Castro, che al centro dell’area tutto solo di testa batte Meret. Proteste del Napoli per un fallo in attacco non ravvisato, con Koulibaly che ne fa le spese con un rosso diretto. Napoli che chiude in dieci in attacco, ma neanche i cinque minuti di recupero consentono agli uomini di Ancelotti tutti protesi in avanti di riacciuffare almeno il pareggio.