C’è il Salisburgo, segnare tanto per evitare sorprese

Rientra Mario Rui sulla fascia sinistra, Hysaj torna a destra e Malcuit si accomoda in panchina pronto a subentrare. In attacco sicuro l'impiego di Milik, al suo fianco ballottaggio Mertens - Insigne

0
257

E’ vigilia in casa Napoli, impegnato domani sera alle 21 nella gara d’andata degli ottavi di finale di Europa League contro il Salisburgo. Ancelotti è pronto a cambiare pochissimo rispetto alla gara di domenica con la Juventus, vista l’importanza della posta in palio. Un’unica novità nell’undici di partenza, con il rientro dell’esterno portoghese Mario Rui che ritroverà il posto sulla corsia sinistra. A fargli largo sarà Malcuit più di Hysaj, che dovrebbe tornare ad agire sulla destra. Per il resto tutto confermato con Maksimovic e Koulibaly al centro e con Meret tra i pali, vista anche l’indisponibilità per la prossima gara di campionato con il Sassuolo. In mediana spazio al quartetto titolare, con Callejon e Zielinski sulle corsie esterne, e con Allan e Fabian Ruiz al centro. In attacco accanto al polacco Milik ballottaggio tra Mertens, che vuole interrompere un digiuno che dura da troppo tempo, ormai, e capitan Insigne, fieramente determinato a cancellare subito l’errore dal dischetto contro la Juventus che è costata la sconfitta in campionato. Ancelotti nella conferenza stampa di presentazione, ha posto l’attenzione sulla gara di ritorno, rispetto a quella di domani sera, che sarà sicuramente decisiva. “Sono convinto che sarà decisiva quella di ritorno, domani si può solo indirizzare il turno. Servirà una grande prova, il risultato potrebbe permetterci di gestire in modo diverso il ritorno. Qualunque sia il risultato domani, a Salisburgo dovremo giocarcela al meglio. È un avversario temibile per come gioca, non dobbiamo sottovalutarlo”. “Sarà – prevede Ancelotti – una partita con un profilo diverso rispetto a quella con la Juve, perché il Salisburgo aggredisce di più, gioca un calcio verticale e a ritmi molto alti. E noi dovremo essere pronti a tutto questo”. Il Napoli e’ reduce da una delusione profondissima, la sconfitta rocambolesca con la Juve in campionato, ma l’Europa League è un’altra storia. “La sconfitta con la Juve – osserva il tecnico – non ha lasciato alcuna scoria né a livello fisico, né a livello psicologico. Certo siamo dispiaciuti per il risultato e anche consapevoli di dover cercare di limare piccoli errori fatti con la Juve. Ma la prestazione è stata molto confortante, la squadra è in salute, è viva e motivata. Siamo molto rammaricati per il risultato, ma mi piace molto come gioca il Napoli. So che ci sono margini di miglioramento e soprattutto spero che si raccolga quello che si produce, cosa che in questo momento non sta avvenendo”. Questi i calciatori convocati dal tecnico per la sfida di domani sera: Meret, Ospina, Karnezis, Chiriches, Malcuit, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Maksimovic, Mario Rui, Hysaj, Allan, Diawara, Zielinski, Fabian Ruiz, Verdi, Callejon, Ounas, Mertens, Insigne, Milik, Younes.

Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/sport/ssc-napoli/napoli-salisburgo-convocati-formazioni.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday

Il tecnico Marco Rose del Salisburgo ha recuperato per la gara di domani Junuzovic e Gulbrandsen, fermi per problemi muscolari. Out solo il difensore centrale Marin Pongracic, mentre Stefan Lainer, esterno vicinissimo al Napoli nella sessione di mercato estiva, potrebbe non essere dell’incontro al San Paolo.