Choc a Benevento: bimbo ucciso dalla mamma

Stando alle prime ricostruzioni, la madre del piccolo lo avrebbe lanciato da una scarpata alta sei metri e poi sarebbe scesa per colpirlo a bastonate. E' accaduto la scorsa notte sulla statale Telesina, nei pressi di Solopaca

0
251

Avrebbe lanciato il figlio di quattro mesi lanciandolo in una scarpata. Poi lo avrebbe raggiunto colpendolo ripetutamente con un pezzo di legno. Sarebbe morto così un bambino di quattro mesi, originario dell’Avellinese.
Il fatto è accaduto questa notte in provincia di Benevento, lungo la strada statale Telesina.
La donna di 34 anni, originaria di Campolattaro, era alla guida della sua Opel Corsa quando è finita fuori strada ed è andata a sbattere contro il guard rail. Scesa dall’auto dopo l’incidente, ha lanciato il figlio di pochi mesi nella scarpata profonda circa 6 metri e poi lo ha raggiunto per colpirlo con un pezzo di legno. L’impatto con il guardrail nei pressi di Solopaca aveva depistato inizialmente gli investigatori, facendo credere che il bambino fosse volato via dall’abitacolo per via dell’incidente.
La ricostruzione del sostituto procuratore di Benevento Vincenzo Toscano, invece, è drammatica: sarebbe stata la mamma a lanciare il piccolo dal dirupo e poi a colpirlo, forse mortalmente, con delle bastonate.
I primi soccorsi hanno trovato la donna accanto al corpicino del figlio, in evidente stato confusionale che non riusciva a rispondere alle domande degli inquirenti. Solo in un secondo momento si è capito che si tratta di una persona sordomuta.
Il convivente della donna, un 32enne, aveva denunciato poche ore prima ai Carabinieri di Baiano la scomparsa della sua compagna e del bambino da Quadrelle, piccolo centro dell’Avellinese al confine tra Avellino e Nola.
La donna è piantonata all’ospedale Rummo di Benevento dove è ricoverata dalla scorsa notte: è indagata per omicidio volontario. Per quanto riguarda il movente, non viene esclusa nessuna pista: l’ipotesi di una discussione con il compagno prima del delitto o una depressione post partum.
Sono in corso ulteriori indagini per cercare di far luce su quanto accaduto. Gli inquirenti stanno ascoltando anche i familiari per chiarire quanto accaduto la scorsa notte.
Prevista per le prossime ore l’autopsia sul corpicino del bimbo.