CineAlici, venerdì ultimo appuntamento

La rassegna è stata messa in piedi per far conoscere gli spazi del Museo Cantina della Torre Vicereale di Cetara, un luogo unico nel suo genere, allestito con le attrezzature da pesca, i reperti, le testimonianze, oltre ad un originale documentario che racconta la vita dei pescatori del borgo

0
47

Ultimo appuntamento con “CineAlici”, la rassegna di cine-degustazioni al Museo Cantina della Torre Vicereale di Cetara, in programma venerdì 6 dicembre. Organizzata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Cetara, in collaborazione con l’Associazione ambientArti, la rassegna è stata messa in piedi per far conoscere gli spazi del museo, un luogo unico nel suo genere, allestito con le attrezzature da pesca, i reperti, le testimonianze, oltre ad un originale documentario che racconta la vita dei pescatori del borgo, tra la tradizione delle alici, fino alla sua trasformazione in colatura ma, soprattutto, la cultura marinara, con la sua storia e i suoi valori. Grazie al supporto dell’Associazione per la valorizzazione della Colatura di Alici di Cetara DOP, con l’Associazione Amici delle Alici, fino ad oggi, l’operazione ha raccolto successi e consensi, festeggiati assieme ai produttori coinvolti: Nettuno, Delfino, Armatore e, per questo venerdì, l’azienda Iasa che metterà le proprie specialità al servizio delle sapienti mani dello chef del San Pietro, dopo i ristoranti Al Convento e La Cianciola che hanno deliziato gli ospiti, mescolando la cucina tradizionale dei prodotti ittici del borgo alle contaminazioni e rivisitazioni, con finger food e cucina espressa al momento. Il ciclo di incontri si concluderà con gli assaggi, in abbinamento, di Le Vigne di Raito di Patrizia Malanga, una cantina del territorio particolarmente apprezzata per i suoi vini biologici, chiudendo il cerchio delle aziende vitivinicole che hanno preso parte alla rassegna: Masseria Frattasi, l’azienda biologica di Claudia Bonasi con il suo Trignano e la cantina Mila Vuolo. Per chiudere la kermesse è stato scelto il film “Mangia Prega Ama” di Ryan Murphy, ricordato per il grande successo al botteghino grazie alla splendida Julia Roberts, che viaggia attraverso i piaceri del cibo, della mente e dell’amore, ritrovando se stessa e gli autentici riferimenti esistenziali. A introdurre il film sarà la giornalista Barbara Cangiano, quale preziosa presenza che arricchisce l’esperienza di coinvolgimento di tanti attori che hanno animato le serate al Museo Cantina.