Circumvesuviana ko, viaggiatori a piedi in galleria

Trasporto pubblico campano storica piaga. Un guasto ferma da oltre un'ora un convoglio fra Vico Equense e Castellammare di Stabia, e i passeggeri stremati decidono di scendere, per incamminarsi nella Galleria di Pozzano

0
201

Trasporto pubblico in Campania, scene surreali sulla Circumvesuviana, storica piaga per i viaggiatori. Un guasto ferma da oltre un’ora un convoglio fra Vico Equense e Castellammare di Stabia, e i passeggeri stremati decidono di scendere, per incamminarsi nella Galleria di Pozzano. «Dopo mesi di sterile propaganda politica sui trasporti – accusa Adolfo Vallini dell’esecutivo provinciale Usb di Napoli – in cui il governatore Vincenzo De Luca, insieme ai suoi fidi giullari di corte, ha inaugurato di tutto, dalle stazioni ritinteggiate alle scale “immobili” di Scampia, l’Eav corre ai ripari e decide di attuare per domenica prossima un servizio sperimentale sulla Circumvesuviana. Saranno soppresse intere linee, ghettizzando ulteriormente alcuni territori a discapito di altri, pur di recuperare qualche Etr da utilizzare sulla tratta Napoli – Sorrento. Sono anni che i cittadini sono costretti a viaggiare in condizioni disumane, ammassati come delle sardine. Ritardi, soppressioni, lunghe attese alle fermate, mista ad una percezione di insicurezza generalizzata presente all’interno delle stazioni, scandiscono le giornate di migliaia di utenti costretti ad utilizzare i mezzi Eav per andare a scuola, al lavoro o semplicemente per svago».