Gregucci ritrova Schiavi e Akpa Akpro: domani c’è il Lecce

Sul fronte mercato, i granata ufficializzano l'ingaggio di Memolla. Palumbo torna a Terni

0
380

Due novità in casa Salernitana in vista della sfida di domani pomeriggio all’Arechi contro il Lecce. Gregucci ritrova il difensore Schiavi e il centrocampista Akpa Akpro, in bilico nei giorni scorsi per problemi fisici. Il recupero in extremis dell’ivoriano, che dovrebbe accomodarsi in panchina, è sicuramente la notizia più lieta in casa granata. Un recupero lampo, visto che si pensava dopo l’uscita dal campo in barella contro il Palermo la scorsa settimana, ad un infortunio molto serio alla caviglia. Gregucci convoca 24 elementi, i tre portieri Micai, Russo, Vannucchi, i difensori D. Anderson, Bernardini, Casasola, Gigliotti, Mantovani, Perticone, Pucino, Schiavi e Vitale. Sono cinque i centrocampisti, Akpa Akpro, Castiglia, Di Gennaro, che torna a disposizione dopo un lungo stop, Mazzarani e Minala, mentre per l’attacco Gregucci ha chiamato A. Anderson, Bocalon, Djuric, Jallow, Orlando, Rosina e Vuletich. L’altra novità è rappresentata da Bernardini, che torna tra i convocati dopo oltre un anno di assenza. Out gli squalificati Migliorini e Di Tacchio, oltre il neo acquisto Memolla e l’infortunato Odjer. Gregucci non ha ancora sciolto tutte le riserve sull’undici che scenderà in campo contro il Lecce domani pomeriggio. Qualche dubbio in difesa e in mediana, dove il tecnico granata ha provato Perticone centrale con Mantovani e Gigliotti ai lati. A centrocampo il rientrante Castiglia dovrebbe far coppia con Minala, anche se Gregucci sta pensando di gettare nella mischia proprio Akpa Akpro. Sugli esterni, invece, conferma per Pucino a destra e Vitale a sinistra, mentre i due trequartisti alle spalle dell’unica punta Jallow saranno Andrè e Djavan Anderson, con Casasola che si accomoderà in panchina. Novità anche in casa Lecce, con Liverani che potrà regolarmente sedersi in panchina domani pomeriggio all’Arechi. Accolto il ricorso presentato dalla società pugliese con la squalifica del tecnico rideterminata in una ammonizione con diffida e una sanzione pecuniaria. Intanto la Salernitana ufficializza due operazioni, una in entrata e una in uscita. Come ampiamente anticipato nei giorni scorsi, il club granata ha raggiunto l’accordo con il laterale sinistro albanese, Hysen Memolla, che ha firmato il contratto fino al 30 giugno 2019 con diritto di opzione. Il classe ’92 arrivato dall’Hajduk Spalato, quindi, diventa ufficialmente il vice Vitale, ed è già a disposizione di mister Gregucci. Chi invece mette la parola fine alla sua avventura in granata è il centrocampista Antonio Palumbo. La Salernitana ha risolto consensualmente con la Sampdoria, proprietaria del cartellino del giocatore, il trasferimento a titolo temporaneo. Lo stesso club blucerchiato ha ceduto in prestito il centrocampista alla Ternana, società che milita in serie C, fino al termine della stagione. Per Palumbo si tratta di un ritorno, proprio nella squadra dove è cresciuto calcisticamente, ed ha effettuato il suo esordio tra i professionisti.