Da lunedì sì alla corsa e all’asporto in Campania

La decisione è stata presa questa mattina nel corso di una riunione tra la task force della Regione e i rappresentanti delle Camere di Commercio

0
366

In Campania riparte l’asporto. La decisione è stata presa questa mattina nel corso di una riunione tra la task force della Regione e i rappresentanti delle Camere di Commercio della Campania, a modifica della misura prevista nell’ordinanza firmata ieri dal governatore Vincenzo De Luca e valida da lunedì 4 maggio.
L’attività di asporto dovrà svolgersi sulla base di queste norme: il servizio viene svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online; il banco vendita sarò posto all’ingresso dell’esercizio commerciale; i gestori sono responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali riders per il delivery; è assolutamente obbligatorio l’uso da parte del personale di mascherine e guanti; il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale.”È un atto di fiducia sul senso di responsabilità di tutti”, si legge in una nota dell’Unità di crisi della Regione Campania. “Rimane l’obbligo per ognuno – prosegue la nota – di contribuire alla non diffusione dell’epidemia. Si farà alla fine della prossima settimana una verifica. Eventuali comportamenti errati porterebbero alla revoca di queste decisioni”

Sì alla corsa. Da lunedì si potrà passeggiare sempre, usando la mascherina, con obbligo di distanziamento di almeno due metri da ogni altra persona, salvo che si tratti di soggetti appartenenti allo stesso nucleo convivente, ovvero di minori o di persone non autosufficienti.
Si potrà correre, invece, solo dalle 6 alle 8.30 senza mascherina e rispettando il distanziamento.