Da Sapri a Parigi, cordone ombelicale salva un bimbo

Il bambino era ricoverato nella capitale francese e in attesa di trapianto. La donazione gli ha salvato la vita

0
88

Un cordone ombelicale raccolto nel 2009 a Sapri salva a Parigi la vita di un bambino affetto da leucemia e in attesa di trapianto.
Il cordone di sangue ombelicale è stato inviato dal Pausilipon di Napoli a Parigi per salvare la vita del bambino.
Secondo quanto reso noto dall’azienda ospedaliera, lo scorso 17 marzo da Parigi è stato richiesto con urgenza un cordone ombelicale  raccolto nel 2009 a Sapri che presentava compatibilità del 100& per il trapianto di un bambino di 4 anni ricoverato a Parigi e affetto da leucemia mieloide acuta.
Grazie a un sistema di staffetta tra la Banca Regionale di Sangue di Cordone Ombelicale e il Registro italiano donatori di midollo osseo, giovedì il cordone è stato consegnato a Parigi. «In periodo di Covid-19, in cui anche i protocolli sui trapianti sono diventati molto più complessi ed elaborati, è un successo l’incredibile – si legge nella nota – tutto merito degli operatori coinvolti che, con professionalità, hanno reso possibile il trasporto del cordone in tempi così brevi».