Dava in escandescenza lungo il corso, arrestato marocchino

Sabato sera l'uomo, in evidente stato di alterazione, brandiva una bottiglia di vetro e minacciava i passanti. Ha colpito con una gomitata anche gli agenti della Polizia

0
65

Dava in escandescenza lungo Corso Vittorio Emanuele sabato sera, minacciando i passanti con una bottiglia di vetro. L’uomo, H.Y., 30enne marocchino già noto alle Forze dell’ordine, è stato arrestato sabato sera a Salerno dalla Polizia.
Aveva molestato i passanti lungo il corso, in pieno centro cittadino a Salerno. Diverse le segnalazioni alle Forze dell’ordine da parte di cittadini intimoriti dalla presenza dell’uomo che, in evidente stato di alterazione brandiva una bottiglia di vetro e minacciava i passanti.
Giunti sul posto, gli agenti hanno rintracciato l’uomo che, durante le operazioni di identificazione, ha anche minacciato e oltraggiato gli agenti. Il 30enne ha ripetutamente cercato di farsi del male gettandosi a terra. Ha colpito, inoltre, con una gomitata uno dei poliziotti con l’intento di fuggire. Visto lo stato di alterazione dell’uomo, è stato necessario anche l’intervento del 118. H.Y. era già noto alle Forze dell’ordine: irregolare sul territorio dello stato, nonché inottemperante all’ordine del questore di Salerno di lasciare il territorio nazionale, è’ stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento. Ora è in attesa del giudizio direttissimo. Sono in corso le procedure per l’espulsione.