De Luca ironizza sulle formiche, ma l’igiene è a pezzi

Mentre il governatore minimizza il caso del S. Giovanni Bosco, salta fuori una relazione che evidenzia una situazione precarissima

0
372

Alla terza volta che hanno trovato le formiche in un reparto del San Giovanni Bosco, l’Asl Napoli 1 ha disposto una commissione di indagine. Un passo per integrare le denunce in Procura, eseguendo la linea di «rigore assoluto», ordinata dal governatore Vincenzo De Luca. Ma mentre i commissari si mettono sulle tracce delle formiche, spunta fuori una relazione del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Napoli, diffusa dal M5s. La data è del 13 novembre scorso. Il documento riporta l’esito dei sopralluoghi nei reparti sottoposti a disinfestazione: stanza n.4 di Medicina Interna, stanza Day Hospital II° piano, stanza n.1 Chirurgia Vascolare, stanza n.3 Chirurgia Generale. Viene rilevato che «i luoghi erano liberi da degenti e personale ed erano facilmente isolabili dal resto del reparto con la sigillatura della porta d’accesso; in tutti i luoghi ispezionati si riscontravano numerosissime soluzioni di continuità sui pavimenti, battiscopa e pareti; Gli infissi di molte finestre non risultano perfettamente sigillati dalle aree esterne e prive di barriere antiintrusione, permettendo facilmente il passaggio di insetti di piccole dimensioni».

Una relazione evidenzia la precarietà assoluta di una situazione ospedaliera che il presidente de Luca si ostina a minimizzare

Dopo l’ispezione delle aree esterne, si osserva: «Molte aree verdi e tutti i vasi delle piante ornamentali del P.O. si presentano incolte e piene di rifiuti; il viale centrale, prospiciente la sala mortuaria, si presenta scarsamente pulito vista la presenza di rifiuti e polvere accumulata nelle prossimità dei marciapiedi; nel viale centrale sono state localizzate molte zone di ricerca di cibo e di nidificazione di formiche di piccole dimensioni». E infine, si specifica che «gli interventi di disinfestazione avranno un mero “effetto tampone” sull’infestazione complessiva fino a quando non saranno ripristinate tutte le numerose soluzioni di continuità presenti alle pareti, ai battiscopa ed ai pavimenti dei reparti di degenza ispezionati». La relazione diventa pubblica il giorno in cui il programma Storie Italiane, su Rai 1, mostra altre immagini di degrado al San Giovanni Bosco: nuova invasione di formiche negli spogliatoi del personale sanitario, dove alcuni armadietti sono divelti; porte dei bagni prive di pannelli di copertura, estintori danneggiati. «De Luca s’improvvisa entomologo e sostiene a gran voce che le formiche in inverno non esistono – attacca la consigliera regionale Valeria Ciarambino -, ma è sbugiardato da un documento di cui non può non aver preso visione. E non è un caso che a distanza di settimane, mentre straparlava di complotti e macchinazioni, le formiche siano tornate a infestare reparti e corsie. Paradossale, alla luce di quanto si legge nella relazione degli operatori del Dipartimento di Igiene, che De Luca oggi torni a prendere in giro cittadini e pazienti facendo istituire dall’Asl un’inutile commissione d’indagine sulle formiche e che il dg Forlenza presenti addirittura un esposto ai Nas sull’ipotesi di una eventuale causa dolosa delle invasioni di insetti».
Mario De Lorenzo