Delocalizzazione Pisano, protesta dei sindaci

Nella sede di Confindustria presentato il progetto di trasferimento delle Fonderie a Buccino. Il primo cittadino Nicola Parisi: «Sarebbe una ipotesi nefasta. La nostra è una posizione chiara, il nostro territorio, ancora una volta, è stato dimenticato»

0
93

All’esterno della sede erano presenti diversi sindaci dell’area interessata, che si oppongono alla delocalizzazione. Il progetto del nuovo stabilimento delle Fonderie Pisano nell’area industriale di Buccino è stato presentato in un incontro nella sede di Confindustria Salerno. Per il sindaco di Buccino, Nicola Parisi, «la delocalizzazione sarebbe una ipotesi nefasta. La nostra è una posizione chiara, il nostro territorio, ancora una volta, è stato dimenticato». «Siamo qui per difendere la salute dei nostri concittadini – ha detto il sindaco di Campagna, Roberto Monaco – durante il lockdown hanno avuto accanto i sindaci. Sul territorio non sono arrivati né da Roma né da Napoli. Ed i sindaci continuano a difendere la loro salute». Si appella, invece, al dialogo l’amministratore delegato delle Fonderie, Ciro Pisano: «Siamo pronti a confrontarci con tutti i sindaci dell’area di Buccino e dell’intero comprensorio, in piena sintonia con le esigenze della cittadinanza e dei suoi rappresentanti istituzionali. Questo è il momento di rendere operativo un progetto all’avanguardia e non inquinante».