Doppietta di Piatek, azzurri fuori dalla Coppa

Ancelotti cambia formazione rispetto a sabato. L’attaccante rossonero non lascia scampo agli ospiti

0
333

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Kessié, Bakayoko, Paquetá (85′ R. Rodriguez); Castillejo, Piatek (78′ Cutrone), Borini (60′ Calhanoglu). Allenatore: Gattuso

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit (85′ Callejon), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Allan (46′ Ounas), Diawara (58′ Mertens), Zielinski; Insigne, Milik. Allenatore: Ancelotti

Reti: 11′ e 27′ Piatek

Ammoniti: Malcuit (N), Milik (N), Koulibaly (N)

Un super Piatek piega il Napoli con una doppietta, e regala il passaggio del turno in Coppa Italia al Milan. Tre giorni dopo lo zero a zero maturato in campionato, rossoneri e partenopei si ritrovano ancora alla Scala del calcio, questa volta per giocarsi la qualificazione nella manifestazione tricolore. Ancelotti cambia tutto rispetto alla gara di sabato, tornando al 4-4-2, Gattuso conferma il 4-3-3, cambiando sia gli esterni difensivi che offensivi. Partenza shock del Milan che presenta Piatek dal primo minuto in campo. Ed è proprio l’attaccante ex Genoa a rendersi pericoloso al 7′ minuto. Cross dalla sinistra di Laxalt, sponda di Kessiè, con il polacco che prova la conclusione al volo con la palla di poco fuori. La risposta del Napoli un minuto dopo è affidata ad una conclusione da fuori di Insigne. Si allunga Donnarumma e fa sua la sfera. Al secondo affondo il pistolero mette subito il suo sigillo sul match, realizzando la prima rete in rossonero. Lancio dalle retrovie ad innescare la velocità del polacco, che si infila tra i due centrali del Napoli, approfittando dell’errore di Maksimovic, e solo davanti a Meret lo fredda con un diagonale chirurgico. Ventesima rete stagionale per l’attaccante, che festeggia come al solito mimando i colpi di pistola, nel tripudio generale dello stadio San Siro. La risposta del Napoli arriva un minuto dopo. Malcuit dalla destra serve teso al centro, Romagnoli sporca il pallone che arriva ad Insigne appostato sul dischetto del rigore. La volée del numero 24 è però centrale, con Donnarumma che blocca in due tempi. Il Napoli spinge ed il Milan si difende bene. A provarci è ancora Insigne al 22′. Il capitano cerca il triangolo con Diawara, che gli serve il pallone di ritorno. Controllo a saltare il diretto marcatore e conclusione rasoterra a giro. Donnarumma c’è. Nel momento migliore dei partenopei, i rossoneri colpiscono ancora una volta in contropiede. E’ il 27′ quando Paquetà serve in verticale Piatek. Il polacco controlla il pallone con il petto tra Koulibaly, che gli lascia qualche metro di troppo e Maksimovic. Il polacco li porta a spasso in area, si accentra e fa partire un bolide che finisce alle spalle di Meret. Il Napoli prova a reagire, ma gli uomini di Gattuso si difendono bene, gestendo il doppio vantaggio fino al riposo. Nella ripresa Ancelotti cambia, mandando in campo Ounas al posto di Allan e passando al 4-3-3 e il Napoli al 4′ minuto beneficia di un calcio d’angolo con Ghoulam. Palla tesa al centro spizzata di testa, che sorprende Donnarumma. La difesa tenta di allontanare, ma la palla rimane li con Milik che prova a concludere da terra, con Kessié che salva sulla linea. Pallone allontanato al limite, nella zona di Insigne che prova la conclusione potente che si spegne sul fondo. Gli azzurri non riescono a scardinare la difesa del Milan, ed Ancelotti getta nella mischia anche Mertens al posto di Diawara, passando al 4-2-3-1. Ancora un calcio d’angolo per gli azzurri, con il solito Ghoulam che con il sinistro disegna una parabola stana, con Donnarumma che sulla linea respinge il pallone. Gli azzurri premono e al 66′ ci prova Ounas. Conclusione potente, Donnarumma in difficoltà riesce a deviare il pallone. Al 78′ occasionissima per il Napoli. Calcio di punizione di Insigne, palla tesa al centro, con Milik che sceglie bene il tempo ma non arriva per un soffio all’appuntamento con il gol, con la sfera che termina sul fondo. Esce il protagonista del match Piatek, standing ovation per l’ex genoano, entra al suo posto Cutrone. Il Napoli continua a spingere per cercare il gol che potrebbe riaprire il match, ma il Milan tiene bene e prova a pungere in contropiede. Ancelotti si gioca anche l’ultima carta, inserendo lo spagnolo Callejon al posto di Malcuit, Gattuso risponde con Rodriguez al posto di Paquetà. Partenopei a trazione anteriore con cinque giocatori offensivi in campo contemporaneamente. Dopo i quattro minuti di recupero assegnati dal direttore di gara, termina la sfida tra Milan e Napoli, con i rossoneri di Gattuso che superano gli azzurri per 2-0, grazie alla doppietta di Piatek e conquistano il passaggio del turno in Coppa Italia.