Tutto confermato. Gli esami clinici-strumentali a cui si è sottoposto questa mattina Patryk Dziczek presso il Centro Polidiagnostico Check-Up, hanno evidenziato un trauma distorsivo-contusivo al ginocchio sinistro con distrazione del collaterale mediale. Il centrocampista polacco, che si è infortunato sabato pomeriggio durante il riscaldamento pre-gara con l’Entella all’Arechi, dovrà effettuare un nuovo controllo radiografico tra 15 giorni, dove si chiarirà la prognosi agonistica. All’orizzonte, almeno un mese di stop per il talento dell’Under 21 polacca, che era pronto sabato al suo esordio ufficiale con la maglia granata. Si allungano anche i tempi per l’esordio del difensore Thomas Heurtaux. Arrivato l’ultimo giorno di mercato, l’ex Udinese era in procinto di terminare il lavoro atletico che doveva rimetterlo ai livelli di tutto il gruppo, ma pochi giorni prima poter riprendere ad allenarsi regolarmente si è infortunato. Per lui lesione muscolare del semitendinoso di destra, che lo terrà fuori come detto, ancora per un bel po’. Ventura, però, in vista della sfida di domenica pomeriggio alle 15:00 contro la Cremonese, potrà riavere a disposizione bene quattro elementi. Allo Zini, infatti, si rivedranno i volti di Cicerelli, Firenze, Giannetti e del difensore Billong. Buone notizie anche per Jaroszyński, che ha recuperato dal problemino fisico che lo aveva costretto ad andare in panchina contro l’Entella. In vista della trasferta di Cremona, arrivano i primi dati relativi alla prevendita per il settore ospiti iniziata ieri. Sono 135 i tagliandi acquistati dai supporter granata, che avranno tempo fino a sabato alle ore 19:00 per poter acquistare il biglietto d’ingresso allo stadio Zini. Il settore ospiti situato in curva Nord può ospitate fino a 2400 persone, quindi, c’è possibilità di poter organizzare un vero e proprio esodo da Salerno, per sostenere la formazione di Ventura, in questa sfida sulla carta difficile visto il valore della rosa affidata da due gare a Baroni. Cremonese che sta vivendo, però, un momento di grande difficoltà, che neanche il cambio in panchina ha sovvertito. Dall’arrivo del tecnico toscano, infatti, i grigiorossi hanno collezionato due sconfitte in trasferta con Benevento e Cosenza, subendo quattro reti in totale e rimanendo all’asciutto in attacco.