Eboli, bimba annega in una vasca di acqua piovana

La piccola, tre anni, di nazionalità marocchina si era introdotta nella vasca abbandonata ed è stata rinvenuta poco dopo dai genitori. Inutili i tentativi di rianimarla

0
188
L'ospedale di Eboli

Sembrano ormai chiare le cause della tragedia avvenuta ieri ad Eboli. Sarebbe morta annegata una bimba di 3 anni, in seguito alla caduta in una piscina in disuso. È l’ipotesi più accreditata formulata dai carabinieri della compagnia di Eboli che indagano sulla triste vicenda verificatasi intorno alle 18 nella casa in cui la piccola viveva con la propria famiglia, in località Prato. Secondo una prima ricostruzione, la bambina di nazionalità marocchina si sarebbe introdotta all’interno della piscina dalle scale e si sarebbe tuffata in una pozza creata dall’acqua piovana. I genitori, dai quali si era allontanata poco prima, l’hanno rinvenuta con il viso in acqua. Il personale del 118, intervenuto tempestivamente, ha provato in ogni modo a rianimare la piccola ma ogni tentativo è risultato vano. Il corpo della bimba è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale di Eboli in attesa dell’esame autoptico che dovrebbe chiarire senza ombra di dubbio le cause del decesso.