Effetto Raiola: i dolori del giovane Lorenzo

Insigne tra passato, presente (da capitano) e futuro: una frase sibillina al termine del match con il Sassuolo fa intravedere scenari inediti

0
304

“Finché resterò qui darò sempre il 100%”. Una frase che ha fatto rumore più di una deflagrazione in tutto l’ambiente partenopeo. A parlare è Lorenzo Insigne, fresco capitano del Napoli dopo l’addio di Hamsik emigrato in Cina. L’attaccante di Frattamaggiore, al termine della sfida pareggiata con il Sassuolo, proprio grazie ad una sua rete nel finale di gara, si è lasciato a questo sfogo. Una frase sibillina che lascia pensare ad una possibile cessione al termine della stagione. Insigne, che a giugno passerà sotto la gestione di Mino Raiola, ha preso in considerazione la possibilità di lasciare la maglia azzurra. Diverse sono le squadre europee che hanno chiesto informazioni sul giocatore, con De Laurentiis che ha già fissato il prezzo per la cessione del cartellino dell’attaccante. Ci vorrà un’offerta da 100 milioni di euro per arrivare ad Insigne, con il Napoli che avrebbe già individuato in Lozano il sostituto ideale. L’attaccante messicano di proprietà del Psv, gestito neanche a farla apposta proprio da Raiola, già a gennaio era stato accostato al club partenopeo. Il procuratore del giocatore ha già parlato con il Napoli, con la trattativa che sembra ormai molto avviata. De Laurentiis è pronto a privarsi di Insigne, così da poter puntare su Koulibaly, ritenuto sia dal presidente che da Ancelotti, un punto inamovibile per questa squadra. Intanto la rosa ha ripreso subito la preparazione in vista della gara di ritorno di Europa League contro il Salisburgo, in programma giovedì alle ore 18:55. La squadra si è divisa in due gruppi, con quelli che hanno giocato contro il Sassuolo che hanno svolto esercizi di scarico, mentre il resto della rosa è stata impegnata in riscaldamento e torello in avvio con successivo lavoro di tattica.