Emergenza granata: Cicerelli torna a destra

La prima partita del girone di ritorno per i granata rappresenta uno scoglio importante visto il valore dell'avversario, il Pescara, e viste le difficoltà di organico che dovrà affrontare Ventura. Ecco come la Salernitana si prepara alla sfida di sabato.

0
70

È piena emergenza in casa Salernitana, in vista della sfida di sabato pomeriggio allo stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia contro il Pescara. La prima del girone di ritorno per i granata rappresenta uno scoglio importante visto il valore dell’avversario e viste le difficoltà di organico che dovrà affrontate Ventura. Il tecnico granata, infatti, dovrà fare a meno di ben tre titolari squalificati dal giudice sportivo. Si tratta dei centrocampisti Di Tacchio e Kiyine e del difensore Karo. A queste tre assenze potrebbe aggiungersi anche l’esterno Lombardi, tra i migliori in questa fase della stagione. L’ex Lazio ha rappresentato il valore aggiunto in questo finale di girone d’andata per la Salernitana, che ha trovato un vero e proprio stantuffo sulla corsia di destra. Lombardi ha messo insieme prestazioni straordinarie, assist e gol che lo hanno fatto diventare una pedina insostituibile nello scacchiere granata. A Pescara, però, la situazione potrebbe essere diversa, con Ventura che sta già lavorando per trovare una soluzione. Quella più logica si chiama Cicerelli, che dovrebbe tornare a destra, nel suo ruolo naturale, con Lopez che a questo punto andrebbe a sinistra. Per sostituire gli squalificati Di Tacchio e Kiyine non ci sono dubbi, perché gli indiziati sono il giovane polacco Dziczek, che vestirà i panni del regista con Akpa Akpro e Maistro, che prenderà il posto del marocchino. In difesa, invece, ballottaggio aperto per sopperire all’assenza di Karo. Pinto non è in condizione di poter scendere in campo, quindi Ventura sta studiano la soluzione migliore da presentare sabato pomeriggio in campo contro il Pescara.