Eritemi solari, come evitarli

0
112

Gli eritemi solari sono causati dalla prolungata esposizione ai raggi ultravioletti che provocano il rilascio di istamina e citochine. Difatti, l’eritema non è altro che una reazione infiammatoria all’esposizione solare verso la quale il sistema immunitario mette in atto una risposta di tipo allergico con conseguenti manifestazioni di rossore, prurito e vesciche. Per prevenire queste manifestazioni è buona norma seguire delle regole, tra le prime c’è quella di esporsi gradualmente al sole, cominciando con mezz’ora al giorno, per poi aumentare un poco alla volta nei giorni successivi. La pelle va protetta con schermi solari adatti al proprio fototipo, che devono essere applicati di frequente e soprattutto durante le prime esposizioni; inoltre è bene proteggere con maggiore attenzione le parti che durante l’anno non sono state esposte alla luce solare.
Non dimentichiamo che la pelle è un organo che si relaziona con tutto il corpo e il suo stato di benessere è sensibile all’adozione di corretti stili di vita. Nella prevenzione degli eritemi solari è necessario fare il pieno di alimenti ricchi di vitamine A, C, E e di antiossidanti quali betacarotenoidi, polifenoli e licopene, contenuti nella frutta e ortaggi di colore giallo, arancio e rosso. Anche gli alimenti contenenti grassi polinsaturi Omega 3 con il loro potere protettivo e antinfiammatorio sulle membrane cellulari sono alleati della pelle: pesce azzurro, salmone, mandorle, noci, oli di oliva, oli e semi di girasole e di lino non devono mancare nella dieta settimanale. È fondamentale bere almeno due litri di liquidi al giorno, sotto forma di acqua o di centrifugati di frutta e verdure senza aggiunta di zuccheri, perché la pelle deve sempre essere sempre ben idratata in profondità; si possono preparare anche dei gradevoli infusi freschi facendo riposare fette di limone e foglioline di menta piperita o di finocchietto selvatico nell’acqua per una notte.
Nella prevenzione degli eritemi solari si è dimostrata spesso utile l’assunzione di Nicotinamide (vitamina PP) che si reperisce comunemente in farmacia, e trova specifica indicazione contro gli eritemi cutanei. Inoltre si puo ricorrere all’assunzione di alcuni rimedi naturali quali il Ribes nigrum e il Ficus carica, estratti fluidi o gemmoderivati, che per la loro azione antinfiammatoria simil-cortisonica regolano le reazioni infiammatorie e allergiche in generale. Tali rimedi per garantire efficacia, devono essere assunti per almeno quindici giorni prima dell’esposizione solare.