Europee, De Magistris lancia la sua “terza via”

La nuova formazione politica del sindaco di Napoli entro dicembre presenterà nome e simbolo

0
329
Il sindaco di Napoli De Magistris

Un’alternativa tanto al modello di Europa sostenuto dalla cancelliera Merkel, quanto da quello dei populisti. Così il primo cittadino di Napoli Luigi De Magistris ha definito la prospettiva che punta a costruire in vista delle elezioni europee della primavera 2019. Partita cui il sindaco “arancione” parteciperà con la formazione politica che sta prendendo forma in queste settimane, formazione di cui si dovrebbero conoscere nome e simbolo entro Natale.

“Stiamo provando a costruire dal basso con una rete di municipi – ha detto De Magistris -, con legami tra associazioni, comitati e reti civiche. Qualora tutto questo si riesca a tradurre in una lista elettorale, ritengo che i cittadini potranno scegliere tra un triplice schieramento: da una parte l’Europa della continuità di Macron e Merkel, dall’altra l’Europa dei sovranismi e dei fascismi di Salvini, Orban e Le Pen e poi una terza Europa più giusta, più uguale, più forte e più solidale. Il voto è determinante per spingere in questa direzione”. De Magistris ha sottolineato come “votare è sempre importante e votare per le europee nel 2019 assume un valore significativo perché l’Europa è a una svolta”. L’appuntamento elettorale del prossimo 26 maggio sarà, a giudizio del primo cittadino di Napoli, l’occasione “per chi non è contento di questa Europa di poter scegliere per il cambiamento, che può essere in peggio virando verso i Salvini che girano come uno spettro per l’Europa o per costruire un’altra Europa che sia per i diritti, per i popoli, per la solidarietà, la giustizia sociale, l’uguaglianza”.