Festival di Sanremo, Mina al posto di Baglioni?

Qualche giorno fa il figlio della famosa artista in una intervista al Messaggero ha mostrato un'apertura: "Se la Rai le chiedesse di scegliere i brani in gara, e le permettesse di mantenere la sua visione artistica, credo proprio che accetterebbe". Immediata la replica di Salini, ad della Rai: “Di fronte a un'apertura come questa manifesto tutto il mio interesse e quello dell'azienda"

0
222

Mina direttore artistico di Sanremo? La notizia potrebbe essere molto più di una semplice suggestione.
Appena due giorni fa il figlio di Mina, Massimiliano Pani, in una intervista al Messaggero aveva praticamente dato la disponibilità di Mina a prendere il posto di Claudio Baglioni e ad assumere l’incarico di direttore artistico della 70esima edizione del Festival di Sanremo.
«Se la Rai le chiedesse di scegliere i brani in gara, e le permettesse di mantenere la sua visione artistica, credo proprio che accetterebbe» – ha detto Pani, figlio di Mina, nonché produttore e arrangiatore dei suoi dischi.
Dopo l’apertura, Salini, amministratore delegato della Rai ha dichiarato: «Mina è Mina. E di fronte a un’apertura come questa manifesto tutto il mio interesse e quello dell’azienda. Chiamerò Massimiliano Pani nei prossimi giorni per dirgli che siamo ovviamente disponibili, per uno o più incontri, per ascoltarlo e ragionare sul futuro del Festival».