“Fino all’urdemo juorno”, la ballad passionale dei Vio.la

Il brano è il primo singolo del duo Daniela Vicale e Antonio Russo, accompagnati dalle musiche di Antonio Apicella e Nicola Balbi

0
225

I Vio.la nascono nel 2018 dall’unione di due artisti, Daniela Vicale e Antonio Russo, prima come cover band, per poi costituirsi come duo: mettendo in campo musicale le proprie diverse esperienze artistiche.
Il 20 Marzo esce “Fino all’urdemo juorno”, il primo singolo dei Vio.la. Daniela ed Antonio sono gli autori di questa ballad passionale oltre che rispettivamente voce e chitarra. Il progetto Vio.la si allarga con l’inserimento di altri due componenti che hanno lavorato alle musiche del brano: Antonio Apicella e Nicola Balbi.
Poniamo qualche domanda ad Antonio Russo, che risponderà a nome di tutti i componenti del progetto Vio.la.
Antonio partendo dal tuo cantautorato pop, ti sei spinto alla ricerca di una musica elettronica con tratti psichedelici; dall’altra parte Daniela Vicale ha dato al suo pop, influenze derivanti dal suo passato di musica etno-popolare. La condivisione di una stessa area musicale, con due percorsi diversi: cosa vi ha spinto ad unirvi artisticamente nel 2018 formando i Vio.la?
La band nasce nel 2018 come cover band, suonando dal cantautorato italiano fino a raggiungere i classici della musica internazionale. Dopo un anno, per diverse circostanze da band siamo diventati un duo, aggiungendo un altro ramo musicale, cioè la musica popolare. Per gioco, un giorno ho mandato un giro di accordi a Daniela dicendole se potesse aggiungere una linea melodica, e dopo qualche giorno il nostro singolo aveva preso forma. Suonando e risuonando quelle cover, abbiamo capito quali fossero le nostre influenze principali, ma indirettamente è uscita la voglia di far ascoltare il nostro messaggio e il nostro sound. Siamo molto felici del lavoro che stiamo ultimando, anche perché, con l’aggiunta di due musicisti/amici, Antonio Apicella (fisarmonica, basso, synth) e Nicola Balbi (batteria e percussioni), i nostri brani vengono arricchiti proprio di quello che mancava.


“Fino all’urdemo juorno” è il primo singolo dei Vio.la che traccia il trait d’union perfetto tra le vostre caratteristiche peculiari: la voce profonda e calda di Daniela Vicale viene valorizzata dalla tua ricerca musicale, che regala sonorità delicate e armoniche al brano. Cos’altro possiamo ritrovare in questa ballad?

Dentro questa ballad, così come nelle future, c’è l’unione di 4 menti, provenienti da mondi musicale differenti. Il brano è nato da me e Daniela, dopo aver registrato il primo provino con solo chitarra classica e voce, l’abbiamo fatto ascoltare ad Antonio Apicella e Nicola Balbi. Al primo ascolto è stato tutto immediato, sapevano già cosa suonare, in poche ore il brano è stato ultimato, posso dire che ci ritroviamo in ogni nota che abbiamo curato.
In questa ballad ritroviamo tutte le nostre contaminazioni, le nostre influenze, e la scelta del dialetto testimonia la voglia di allontanarci dalle nostre radici.
Abbiamo capito che in questo genere riusciamo a comunicare immediatamente e senza nessuno problema.
Quali sono i progetti in cantiere?
Stiamo ultimando un po’ di brani, nei quali si aggiungeranno nuovi amici musicisti.