Fisco, salernitani tartassati

Il modello Olanda è uno slogan del governatore, la realtà è diversa. De Luca promette “tasse zero” a chi investe, ma la Campania ha i tributi più alti

0
166

«Arricchitevi». All’insegna del “nuovo miracolo economico”, l’ultimo comandamento di De Luca, in piena campagna elettorale. Il governatore lancia il “modello Olanda”: tasse zero per le imprese, se investono in Campania. Non può dirsi lo stesso per i cittadini. Siamo, infatti, in una delle regioni col fisco locale più alto. A certificarlo, due anni fa, un’indagine del Sole 24 ore, elaborando il report “Le economie regionali” di Bankitalia. Una famiglia campana media pagava 1.100 euro più di un’omologa della Valle d’Aosta, dove i servizi sembrano migliori. Parliamo di due genitori, lavoratori dipendenti, due figli minorenni a carico, abitazione principale di 100 metri quadrati, auto del segmento B, reddito imponibile di 44.080 euro. Arricchitevi? Andiamoci piano. Prendiamo la tassa dei rifiuti. Un quadro eloquente arriva dall’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva (novembre 2019). In Italia il balzello ammonta a 300 euro, in media: la Campania, 421 euro, è la regione più cara (a Salerno addirittura 467 euro); il Trentino Alto Adige, 190 euro, la più economica. Anche qui il raffronto sui servizi sarebbe impietoso. A illustrare il quadro fiscale, inoltre, c’è il calcolatore del portale neuvoo.it. Guadagni 5.000 euro mensili? «Con un salario annuale di 60 000 euro in Campania – ti spiegano – ti saranno dedotti 26 422 euro. Questo significa che il tuo prossimo stipendio netto di tasse sarà 33 578 euro all’anno, ossia 2 798 euro al mese. La tua percentuale media di tasse è di 44.04% e la tua tassa marginale è di 52.92%. La percentuale di tassa marginale significa che ogni reddito aggiuntivo sarà tassato a questa percentuale. Per esempio, un aumento di 100 euro del tuo stipendio sarà tassato a 52.92 euro, quindi il tuo stipendio netto di tasse aumenterà solo di 47.08 euro». Ne guadagni, invece 3.000? «Con un salario annuale di 36 000 euro in Campania – rispondono – ti saranno dedotti 13 287 euro. Questo significa che il tuo prossimo stipendio netto di tasse sarà 22 713 euro all’anno, ossia 1 893 euro al mese. La tua percentuale media di tasse è di 36.91% e la tua tassa marginale è di 61.43%. La percentuale di tassa marginale significa che ogni reddito aggiuntivo sarà tassato a questa percentuale. Per esempio, un aumento di 100 euro del tuo stipendio sarà tassato a 61.43 euro, quindi il tuo stipendio netto di tasse aumenterà solo di 38.57 euro».
Se lo stipendio fosse di 2.000 euro, non cambierebbe molto. «Con un salario annuale di 24 000 euro in Campania – stimano -, ti saranno dedotti 6 596 euro. Questo significa che il tuo prossimo stipendio netto di tasse sarà 17 404 euro all’anno, ossia 1 450 euro al mese. La tua percentuale media di tasse è di 27.48% e la tua tassa marginale è di 43.43%. La percentuale di tassa marginale significa che ogni reddito aggiuntivo sarà tassato a questa percentuale. Per esempio, un aumento di 100 euro del tuo stipendio sarà tassato a 43.43 euro, quindi il tuo stipendio netto di tasse aumenterà solo di 56.57 euro» . Arricchitevi? Per il momento, basterebbe sopravvivere.

(Dal Quotidiano del Sud di Salerno-L’ALTRAVOCE della tua Città)