Venerdì, 15 marzo, nella cornice della chiesa altomedievale di Santa Maria della Lama a Salerno, si svolgerà la giornata di studi “I Longobardi a Salerno”, organizzata dall’ANISA per l’Educazione all’Arte, Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte, e patrocinata dalla Provincia di Salerno, dal Comune di Salerno, dall’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, dal Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi di Salerno, dal Liceo Classico “T. Tasso” di Salerno, dal Club di Territorio di Salerno del Touring Club Italiano e dall’Associazione “Il Centro Storico” di Salerno.
La giornata di studi prevede in mattinata, dopo i saluti istituzionali, gli interventi dei docenti universitari Claudio Azzara, Paolo Peduto, Rosa Fiorillo, Maddalena Vaccaro e del dott. Antonio Braca, mentre nel pomeriggio sono previste le lezioni dell’arch. Giovanni Villani e dei docenti Chiara Lambert, Alfredo Maria Santoro e Francesca dell’Acqua. L’incontro, presieduto in mattinata dall’arch. Stefano Manlio Mancini, che ha curato l’iniziativa e dalla prof.ssa Rosa Fiorillo nel pomeriggio, si propone non solo di fare il punto sullo stato degli studi ma vuole essere un momento di confronto tra le diverse aree scientifiche che hanno studiato e studiano le “forme” della presenza longobarda sul territorio locale.
Ai docenti e agli studenti che aderiranno all’iniziativa verrà rilasciato un attestato di partecipazione.