Gregucci, ultima chiamata a Livorno

Aleandro Di Paolo della sezione di Avezzano sarà l'arbitro del match in programma al "Picchi" sabato pomeriggio alle ore 15 contro l'ex Breda

0
89

Sarà Aleandro Di Paolo della sezione di Avezzano a dirigere il match del Picchi di Livorno in programma sabato pomeriggio alle ore 15:00 tra gli amaranto e la Salernitana. Il fischietto abruzzese sarà coadiuvato dagli assistenti Michele Lombardi di Brescia e Daniele Marchi di Bologna. Quarto uomo sarà il signor Giuseppe Collu della sezione di Cagliari. La Salernitana non ha mai perso con Di Paolo, nelle tredici sfide arbitrate, con il primo incrocio che risale ad otto anni fa, 2-1 ai danni del Verona. Lo scorso anno Di Paolo ha arbitrato la sfida con il Parma, terminata 2-2, mentre quest’anno il fischietto di Avezzano ha diretto la sfida di Coppa Italia contro il Rezzato terminata 6-1, oltre alla gara di campionato con il Padova, che ha visto i granata trionfare per 3-0. Intanto sul fronte squadra, Gregucci sta valutando la possibilità di cambiare qualcosa rispetto alla gara persa contro il Crotone. Il recupero di Akpa Akpro in mediana porta il tecnico granata a valutare la possibilità di mandare in campo dal primo minuto l’ivoriano. Il ritorno dell’ex Tolosa rappresenta una carta in più per Gregucci, che contro il Livorno si gioca una chance importante, per tornare a vincere dopo due ko consecutivi. Sarà la gara degli ex, quella di sabato, con Breda sulla sponda amaranto e Di Gennaro, Bernardini e Perticone su quella granata. Breda è sicuramente il grande ex, visto che con la Salernitana ha scritto pagine importanti come calciatore e come allenatore. Breda arrivò a Salerno nell’anno 1994 rimanendo fino al 1999, quando ci fu il passaggio al Parma, per poi ripresentarsi dal 2003 al 2005, dove chiuse la sua esperienza col calcio giocato. Con la casacca granata collezionò 206 presenze tra serie A e B. Breda è tornato a Salerno come tecnico nella stagione 2010/11 in serie B, centrando i playoff, con la promozione sfumata nella finalissima contro il Verona.