I granata si affidano al Re Mida Djuric

Dubbio Perticone in difesa. Gregucci non ha ancora scelto l'assetto tattico da presentare al Rigamonti, anche se sembra orientato a proporre la difesa a tre con i due trequartisti ed un'unica punta

0
81

C’è il rebus modulo in casa Salernitana, a pochi giorni dalla trasferta di Brescia. Gregucci non ha ancora scelto l’assetto tattico da presentare al Rigamonti, anche se sembra orientato a proporre la difesa a tre con i due trequartisti ed un’unica punta. Il tecnico granata pensa, infatti, di gettare nella mischia dal primo minuto sia il giovane Andrè Anderson, che l’esperto Alessandro Rosina. La fantasia al servizio della squadra e del bomber Djuric, che nelle ultime settimane sta andando in rete con una regolarità incredibile. Gregucci recupera in mediana Akpa Akpro, rinunciando però a Minala, con l’ex Tolosa che dovrebbe affiancare al centro lo stakanovista Di Tacchio, recordman di presenze quest’anno con la maglia granata. In difesa Perticone è in forte dubbio, con Pucino che potrebbe essere confermato nella linea a tre, sul centro destra, come già accaduto in passato. Gli esterni in mediana saranno Casasola e Lopez, come ormai accade da tempo, mentre come detto tutto il peso dell’attacco cadrà sulle spalle di Djuric, vero Re Mida granata, che trasforma in gol ogni pallone che tocca. Una manna dal cielo per la Salernitana, che fino a qualche settimana fa faticava non poco a trovare la via del gol. I granata si ritroveranno domani pomeriggio alle 15 sul rettangolo verde del Mary Rosy per riprendere la preparazione, così da limare gli ultimi dettagli prima della partenza alla volta di Brescia.