Il 2 giugno con Motta chiude il Meeting del Mare

Il cantautore e polistrumentista vincitore della Targa Tenco e del Premio Fabrizio De André nella 69a edizione del Festival di Sanremo concluderà con il suo concerto (ore 22, ingresso gratuito) la XXIII edizione della rassegna ideata e organizzata da don Gianni Citro

0
143
Il cantante e polistrumentista Motta di scena a Marina di Camerota per la conclusione del Meeting del Mare

Domani, domenica 2 giugno, per Festa della Repubblica, Motta torna dal vivo con un nuovo spettacolo che prende il nome da una frase contenuta in “Dov’è l’Italia”, brano presentato alla 69esima edizione del Festival di Sanremo. Il cantautore e polistrumentista vincitore della Targa Tenco e del Premio Fabrizio De André chiuderà con il suo concerto (ore 22) la XXIII edizione del Meeting del Mare. La serata conclusiva del festival ideato e diretto da don Gianni Citro, in corso di svolgimento al porto di Marina di Camertota (Salerno), ospiterà tra gli altri anche il secret concert di Francesco Di Bella e Bianco, che verrà svelato solo pochi minuti prima dell’esibizione dei due artisti. In cartellone le esibizioni di 20 band emergenti (dalle ore 18), 5 mostre fotografiche, street art, danza, workshop e incontri che indagano il tema di questa edizione: “Io Ricordo”.
Sul palco, oltre a Francesco Motta (voce, chitarra), ci saranno: Federico Camici (basso), Giorgio Maria Condemi (chitarre), Matteo Scannicchio (tastiere), Carmine Iuvone (violoncello) e Cesare Petulicchio (batteria).
Tutti gli eventi in programma al Meeting del Mare sono ad ingresso gratuito.