Il Napoli batte l’Udinese 2-1 grazie alle reti arrivate dalla panchina

Un gol lampo di Milik, entrato dopo 37 secondi, ed un lampo di Politano in pieno recupero regalano i tre punti alla formazione di Gattuso

0
234

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Ruiz (80′ Elmas), Lobotka (71′ Demme), Zielinski (80′ Allan); Callejon (71′ Politano), Mertens (32′ Milik), Insigne. A disposizione: Meret, Karnezis, Luperto, Ghoulam, Malcuit, Maksimovic, Lozano. Allenatore: Gattuso

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Nuytick; Stryger Larsen, De Paul, Walace (89′ Troost-Ekong), Fofana, Zeegelaar (82′ Ter Avest); Nestorovski, Lasagna (92′ Sema). A disposizione: Nicolas, Perisan, Samir, Mazzolo, Compagnon, Ballarini, Oviszach, Lirussi, Palumbo. Allenatore: Gotti

ARBITRO: Chiffi di Padova

MARCATORI: 22 De Paul (U), 32′ Milik (N), 94′ Politano (N).

NOTE: Ammoniti: Milik, Koulibaly, Demme (N); Becao, Walace (U). Recupero: 2′ – 6′

Il Napoli vince al fotofinish una gara abbottonatissima e tatticamente ben preparata sul piano difensivo dall’Udinese. Dopo essere passati in svantaggio per mano dell’argentino De Paul, gli azzurri hanno trovato il pareggio dieci minuti dopo, con il neo entrato Milik che appena dopo 37 secondi, al primo pallone toccato, ha regalato l’uno a uno agli azzurri. Nella ripresa una traversa di Zielinki e un miracolo di Ospina su Lasagna, sembravano segnare il match ormai diretto verso il pareggio, fino al lampo di Politano. L’ex Inter con una conclusione potente che ha scheggiato il palo, ha battuto Musso regalando i tre punti agli azzurri. Pronti via e il Napoli propone subito un grande palleggio, con fraseggi ravvicinati che mettono in difficoltà l’Udinese. Sono però i friulani a trovare per primi il gol, con un capovolgimento di fronte, che porta Nestorovski al colpo di testa. La palla finisce alle spalle di Ospina, forse partito in ritardo, ma l’ex Palermo è in nettissima posizione di fuorigioco e la rete viene annullata. E’ solo il preludio al gol che arriva al 22 minuto. Ancora un contropiede per i bianconeri, che stasera indossano un completo grigio, apertura perfetta per il liberissimo Rodrigo De Paul. Controllo dell’argentino e diagonale che finisce alle spalle di Ospina. La risposta del Napoli arriva un minuto dopo con Mario Rui che fa tutto da solo, e con il mancino dal limite prova una conclusione a giro. Musso non si fa sorprende e devia in corner. Al 31′ si fa male Mertens, che deve lasciare il campo per una botta alla schiena. Al suo posto entra Milik che meno di un minuto dal suo ingresso in campo, al primo pallone toccato va in rete. Bellissima azione di Insigne sulla sinistra. Palla dentro per Callejon appostato sulla linea di porta, che non ci arriva. Il pallone passa tra le gambe dello spagnolo e arriva a Fabian. Traversone basso in area e Milik in estirada deposita alle spalle di Musso. Il Napoli continua a spingere e poco prima della fine del primo tempo va vicino al gol del sorpasso. Traversone di Hysaj, al termine di un’azione insistita e palla che arriva sulla testa di Insigne. Conclusione in torsione del capitano, ma troppo centrale ed è facile la parata per Musso. Dopo due minuti di recupero finisce il primo tempo con le due squadre che tornano negli spogliatoi sul risultato di 1-1. Nella ripresa stessi schieramenti del primo tempo, con il Napoli che ci prova al 54′ con Insigne. Controllo del capitano e conclusione col destro che finisce di poco alta. Il Napoli sfiora il gol del vantaggio al 61 minuto. Azione tutta di prima con Insigne che da sinistra mette dentro il pallone per l’accorrente Zielinski. Conclusione potente del polacco e deviazione provvidenziale di Musso con una mano, con la palla che sbatte sotto la traversa, rimbalza sulla linea ed esce. Un minuto dopo azione fotocopia della precedente, ancora con Insigne che ora confeziona un assist per l’accorrente Mario Rui, in percussione per vie centrali. Conclusione dello spagnolo, con Musso che questa volta si distende e para. Al 70′ Udinese vicina al gol. Lasagna dal limite controlla e spara una fucilata che passa tra le gambe di Manolas. Ospina la vede all’ultimo minuto, ma si distende e con la mano aperta devia in corner. L’Udinese all’84’ va vicina al gol vittoria. Buco difensivo degli azzurri, con Elmas che regala palla ai friulani. Ripartenza e pallone per De Paul. Controllo dell’argentino che sull’uscita di Ospina prova il pallonetto. Koulibaly con lo stinco colpisce il pallone che sbatte sul palo, per poi finire tra le braccia di Ospina. Finale incandescente, con il Napoli tutto proteso in avanti alla ricerca del gol della vittoria e l’Udinese arroccata dietro a difendere con le unghie e con i denti questo preziossissimo punto. In pieno recupero, al 94′ Politano tira fuori dal cilindro il coniglio. Conclusione potente dell’attaccante, la palla scheggia il palo e finisce alle spalle di Musso. Un Napoli non bellissimo, porta a casa una vittoria importante per la classifica e per il morale, mentre per l’Udinese il rammarico di aver gettato al vento quasi sul traguardo, un punto preziosissimo per la corsa salvezza.