Il Tar del Lazio ha sbloccato la situazione della Open Arms, ferma in mare da circa 15 giorni per il divieto di fare ingresso in acque italiane. I giudici amministrativi, con una decisione senza precedenti, hanno sospeso il divieto firmato dai ministri Salvini, Trenta e Toninelli per consentire di soccorrere le molte persone a bordo. Il ricorso della Ong spagnola sarebbe stato accolto per palese violazioni delle norme di diritto internazionale in materia di soccorso in mare. La documentazione prodotta ai giudici – dopo l’ennesimo diniego di Salvini dell’altro giorno – ha evidenziato la gravissima situazione sanitaria, igienica e psicologica delle persone a bordo.
La nave si sta dirigendo verso Lampedusa, ma il ministro degli Interni si ostina e fa sapere che firmerà un nuovo divieto di sbarco.