Insigne, Ounas e Mertens in lista di sbarco

Dopo la delusione dell'Europa League si pensa al mercato: certo dell'addio anche Hysaj. Il Liverpool spinge per arrivare a Zielinski

0
191

Il giorno dopo l’uscita dall’Europa League per mano dell’Arsenal, in casa Napoli è un susseguirsi di notizie, dichiarazioni e smentite. Se Ancelotti ieri sera al termine della sfida con gli inglesi ha cercato di stemperare i toni, evitando di usare la parola fallimento, c’è una parte della tifoseria che non è dello stesso avviso. Sul banco degli imputati, infatti, sono finiti tutti: dalla squadra, all’allenatore, passando per il presidente De Laurentiis. Il patron è stato contestato dalle due curve nei minuti finali della gara, mentre il capitano è stato fischiato nel momento della sostituzione con Younes. Insigne sembra abbia avuto uno scambio di battute al veleno con Ancelotti, mentre nel dopo partita alcuni colleghi parlano di dichiarazioni al vetriolo del padre di Insigne, poi prontamente smentite dal diretto interessato. A tutto questo vanno aggiunte le tantissime voci di mercato che da questa mattina si sono scatenate intorno al Napoli. Gente che arriva e gente che va, un vero porto di mare, con tantissimi nomi che continuano a circolare in maniera frenetica. Il primo ad avere la valigia pronta è proprio Lorenzo Insigne, che secondo radio mercato sarebbe finito nel mirino dell’Atletico Madrid. L’offerta, però, che gli spagnoli sono disposti a presentare al club partenopeo non rispecchia la valutazione fatta da De Laurentiis. Insigne non è certo incedibile, e dopo gli ultimi avvenimenti ancora di più, ma bisogna mettere sul tavolo un bel gruzzoletto per portarsi a casa l’attaccante azzurro. Mino Raiola, diventato di recente il procuratore del calciatore, è avvertito. In lista di sbarco anche altri tre attaccanti, Mertens a cui il Napoli non sembra orientato a rinnovare il contratto, Ounas e Verdi, che invece non rientrano nei piani tecnici dell’allenatore. Da queste cessioni il Napoli dovrebbe ricavare un bel pò di soldi che andrebbe ad investire su una punta di spessore. Piace Lozano del Psv, giocatore seguito da diverso tempo, che fa parte anche lui della scuderia di Raiola, ma non è detto che alla fine il club partenopeo possa dirottare l’attenzione su altri profili. Certo dell’addio anche Hysaj, che in Italia piace all’Inter, mentre all’estero continua il pressing di Sarri per portarlo a Londra. Al suo posto Giuntoli ha già individuato tre calciatori che potrebbero sostituire l’albanese: Mancini ed Hateboer dell’Atalanta o Lazzari della Spal. Il Liverpool spinge per arrivare a Zielinski, che però sembra essere un elemento centrale nel nuovo progetto Napoli, così come l’altro polacco Milik che ha raggiunto l’accordo per il rinnovo, che sarà ufficializzato al termine della stagione.