Insigne verso il rinnovo. Rodriguez resta a Madrid?

Secondo il quotidiano Marca nella versione on line, il colombiano avrebbe espresso il desiderio di rimanere a Madrid, optando per la soluzione Atletico. Il Napoli tenta Insigne con un contratto fino al 2024 con un adeguamento al ribasso.

0
174

La stagione ufficiale del Napoli inizia con una sconfitta. L’amichevole con il Benevento, disputata ieri, ha visto i sanniti trionfare per 2-1, grazie alle reti di Coda e Vokic. Iniziale vantaggio dei partenopei con Callejon, già in forma smagliante e con una capigliatura grigio metallizzato che lo avvicina ad una fiammante fuoriserie. Un test che lascia il tempo che trova, come ha spiegato Ancelotti, che ha sottolineato come i carichi pesanti in questa fase sono determinanti in negativo. Oggi primo giorno di “scuola” per Insigne e Manolas. Il greco questa mattina sul campo di Dimaro è stato accolto da una vera e propria ovazione dei tifosi presenti sulle tribune per assistere all’allenamento. Il centrale difensivo rappresenta un vero e proprio colpo per il Napoli che è riuscito a strapparlo alla concorrenza, formando così con Koulibaly una coppia di livello mondiale. Per quanto riguarda le altre trattative, continua ad andare avanti quella per James Rodriguez, anche se dalla Spagna rimbalzano notizie poco confortanti. Secondo il quotidiano Marca nella versione on line, il colombiano avrebbe espresso il desiderio di rimanere a Madrid, optando per la soluzione Atletico. Determinante l’intervento di Simeone, che sembra abbia ammaliato con le sue parole il talento colombiano. Il quotidiano spagnolo parla di errore del Real Madrid se dovesse trasferirlo all’Atletico. Florentino Perez teme la reazione dei tifosi blancos in caso di cessione del giocatore ai rivali. Il Napoli dal canto suo sembra tranquillo, e continua a lavorare per assicurarsi il giocatore, che consentirebbe agli azzurri il salto di qualità, come ha testimoniato lo stesso Ancelotti. De Laurentiis è pronto ad allungare il contratto di Insigne. Mino Raiola, procuratore del giocatore, non è riuscito a portare nessuna offerta allettante per la cessione del talento di Frattamaggiore, ed allora il presidente ha una strategia. Prolungare il contratto in scadenza nel 2022 di altri due anni, con un adeguamento del contratto al ribasso. Il giocatore guadagnerebbe molto meno degli attuali 4.5 milioni di euro. Il primo affondo è partito, ora si attende la replica da parte dell’entourage di Insigne, con Mino Raiola pronto a rilanciare. Si attendono sviluppi, ma di sicuro non sarà molto semplice riuscire a trovare un accordo in tempi brevi.