Isochimica, muore ex scoibentatore salernitano

Francesco D'Amato, 78 anni, da tempo viveva a Montoro

0
202

L’amianto dell’Isochimica di Elio Graziano, l’azienda che a partire dagli Ottanta scoibentava le carrozze ferroviarie nel sito di Borgo Ferrovia ad Avellino, ha fatto un’altra vittima: Francesco D’Amato, originario di Salerno che da tempo viveva a Montoro (Avellino) insieme alla sua famiglia, è morto all’età di 78 anni. Insieme al figlio Armando, era una delle parti civili, 237 complessivamente, nel processo di primo grado in corso a Napoli. «Era come un padre per noi», dicono gli ex scoibentatori suoi compagni di lavoro che chiamavano Franco, “il Vecchio”: era stato infatti assunto giovanissimo alla fine degli anni Settanta all’Isochimica. Sono 30 gli ex scoibentatori deceduti fino ad oggi.