La Virtus Arechi ingaggia Potì e Razic

A Capriglia si giocheranno le partite ufficiali e si terranno gli allenamenti della compagine allenata da coach Giovanni Benedetto

0
191
Giovanni Benedetto

La Virtus Arechi Salerno si ritroverà per iniziare la preparazione il prossimo il 17 agosto, sotto lo sguardo vigile di coach Giovanni Benedetto. Intanto, si registrano l’ingaggio di Alessandro Potì e di Sava Razic, la conferma di Njegos Visnjc, ma anche l’accordo tra il patron del sodalizio salernitano Nello Renzullo e Giampaolo Rizzo, gestore del palasport di Capriglia, dove si giocheranno le partite ufficiali e si disputeranno gli allenamenti della prima squadra. Alessandro Potì, esterno, classe ’91, ha tanta esperienza, maturata a Nardò, Bisceglie, Monteroni, Orzinuovi e Pescara.
“Mi fa molto piacere indossare la casacca della Virtus Arechi – il commento di Potì – ho avuto modo di conoscere questa realtà in occasione della serie finale vissuta a Pescara. Ho colto l’opportunità offertami da Salerno per voltare pagina, dopo il grande rammarico per la mancata opportunità di disputare il campionato di A/2 che la mia ex squadra si era conquistata sul campo. Ho scelto la Virtus perché sono una persona ambiziosa: la società ha voglia di crescere ulteriormente e cercare di migliorare il risultato della passata stagione. Le motivazioni hanno fatto la differenza, a questo va aggiunto il fatto di conoscere già alcuni giocatori. La squadra dello scorso anno, mi ha fatto un’ottima impressione e ritengo una scelta appropriata che la società ha deciso di riconfermare diversi elementi di quel gruppo. Ci sono tutti gli elementi per fare bene.”
Contratto annuale per Sava Razic, ala, classe 2000, originario di Podgorica, che vanta esperienze nei campionati giovanili con Cilento Basket Agropoli e Cuore Napoli Basket, poi nei campionati “senior” con Lions Bisceglie e Virtus Cassino.
“E’ una soddisfazione poter giocare in un club importante che vuole raggiungere obiettivi prestigiosi-ha detto Razic-potrò allenarmi con giocatori straordinari e dovrò farmi trovare pronto, quando il tecnico deciderà di utilizzarmi sul parquet.”
Conferma per l’esperta ala di origini serbe Njegos Visnjic, che ha vinto i Mondiali di Maxi Basket, svoltisi ad Helsinki, con la Nazionale Italiana over 40, mentre il direttore sportivo blaugrana Pino Corvo, ha conquistato l’oro con la Nazionale over 50.
“La scorsa stagione è stata davvero emozionante – ha detto Visnjic – ma bisogna guardare avanti. Sono felice di poter giocare ancora con la Virtus Arechi. Punterò a divertirmi nel praticare questo sport, mettendo la mia esperienza a disposizione del gruppo. con l’auspicio che essa possa contribuire ai successi della squadra.”