L’attaccante Cissè nel mirino della Salernitana

La punta piace anche al Foggia: è in uscita dall'Hellas Verona perché poco utilizzato da Grosso. Chiuso l'accordo con Palladino

0
264

Prende il via oggi il mercato di riparazione invernale, con la Salernitana pronta a rivoluzionare la rosa, così da accontentare quelle che sono le richieste del nuovo tecnico Gregucci. L’addio di Colantuono e l’arrivo del nuovo allenatore, porteranno inevitabilmente anche tante novità nella squadra che si presenterà alla ripresa del torneo, per affrontare il girone di ritorno. Iniziamo da quelli che potrebbero essere i colpi in entrata. La Salernitana ha disperato bisogno di un attaccante di peso, che possa prendere per mano il reparto avanzato, e consentire di aumentare la vena realizzativa praticamente nulla fino a questo momento. Per questo motivo è finito nel mirino del ds granata Fabiani, la punta Karamoko Cissé, vecchia conoscenza per aver già vestito in Campania le maglie di Benevento e Casertana. L’attaccante guineano classe ’88, è in uscita dall’Hellas Verona perché poco utilizzato da Grosso, e oltre ai granata piace molto anche al Foggia. La Salernitana ha virtualmente concluso anche l’accordo con Raffaele Palladino. L’esterno napoletano, che in passato ha già vestito la casacca granata, attende solo un cenno dalla società granata per potersi precipitare a Salerno. In uscita Vitale che piace molto al Perugia, pronto a prendere nel ruolo di mezzala Martella del Crotone. Il mancino di Castellammare di Stabia, però, è finito nel mirino anche del Pescara, mentre l’altro esterno Djavan Anderson è pronto a fare le valigie e tornare alla Lazio, società che ne detiene il cartellino. Il calciatore olandese, prelevato questa estate dal Bari dopo il fallimento della società, potrebbe tornare in Puglia questa volta al Foggia, su precisa indicazione del neo tecnico Padalino. Stessa sorte per Di Gennaro, anche lui di proprietà del club biancoceleste, che potrebbe rientrare alla base per poi essere girato in prestito in massima serie alla Spal.